“Federico II Porte Aperte” dal 6 al 10 marzo

“Federico II Porte Aperte”, manifestazione consolidata di orientamento alla scelta della Facoltà, giunta alla quarta edizione, organizzata dall’Università Federico II in collaborazione con Sof-Tel, il Centro di Ateneo per l’Orientamento e la Teledidattica, si terrà quest’anno dal 6 all’11 marzo. L’iniziativa, partorita dal Rettore Guido Trombetti, e dal Presidente di Sof-Tel, prof. Luciano De Menna, ha visto una crescita costante di pubblico, scolaresche in primis, di Napoli e provincia, come di altri comuni campani; 7.000 i presenti all’apertura lo scorso anno, oltre 15.000 nell’intera manifestazione. “Si parlerà di orientamento, come sempre, con professori, tutor e giovani laureati delle 13 facoltà del Federico II e dei circa 80 corsi di laurea a dare informazioni e consigli su: le materie di studio, gli sbocchi occupazionali, la storia napoletana delle nostre facoltà, l’organizzazione degli studi con le varie riforme che si sono succedute e che non sempre sono adeguatamente comprensibili per studenti, insegnanti delle superiori, famiglie. E poi, faremo visitare le sedi universitarie, i laboratori, le aule multimediali, in modo che siano subito comprensibili strutture, luoghi, dimensioni della nostra offerta didattica. In modo che le aspiranti matricole abbiano subito la percezione fisica di cosa è l’Università Federico II”. Il tema di quest’anno? “Sarà la Scienza. Scienza come necessità di una più forte formazione scientifica dei nostri studenti, perché ce lo richiede il mondo del lavoro e il salto di innovazione di cui il paese ha bisogno per competere con le altre nazioni avanzate. Scienza come storia del progresso scientifico, non a caso andiamo in contemporanea con il convegno sulla Storia dell’Ingegneria”, afferma il prof. Luciano De Menna. Tantissimo, come sempre, sarà il materiale divulgativo a disposizione dei visitatori. “Come lo scorso anno, non sarà un salone espositivo, ma un incontro fisico, con i nostri docenti e le nostre strutture”.
Gli appuntamenti. “È foltissimo il programma, si va dal “ruolo delle donne manager in Economia”, che sarà in video conferenza con gli Stati Uniti (l’8 marzo), alla presentazione del Corso di Laurea in Enologia e Viticultura della Facoltà di Agraria, il 7 marzo (di sera alle 20,00, a via Partenope, 36) con relativo assaggio di vini campani; al seminario sulla nascita della Facoltà di Ingegneria il 9 marzo alle 18,00 (fra le più antiche e prestigiose d’Europa, fondata da Gioacchino Murat); agli incontri di divulgazione scientifica de “La Corte di Federico II” (sulle cellule staminali) sempre il 9 sera, ma alle 20,30 a via Partenope”. Per chiudere, quasi certamente, l’11 sera, con la proiezione del film, “dal forte impatto sociale, perché tratta della condizione dei bambini nel mondo, dei bambini invisibili: “All the invisible children”, che vede tra i protagonisti la grande attrice italiana Maria Grazia Cucinotta. Il film è stato proiettato a Venezia lo scorso settembre ed è molto bello. Speriamo anche nella presenza della Cucinotta, che però è impegnata con un film in India e torna in Italia proprio l’11 marzo”. Proiezione, quasi certamente, al cinema Astra, di via Mezzocannone. “Il film si compone di 10 episodi, con 10 registi, fra cui maestri del calibro di Emir Kusturica, Spike Lee, Ridley Scott”. “Ospite d’onore di quest’anno avevamo immaginato, con il Rettore, Renzo Arbore, laureato non praticante in Giurisprudenza al Federico II. Uno che ha sbagliato la scelta della facoltà, proprio per dimostrare agli studenti l’importanza di scegliere bene”. Non solo stand, parole e orientamento, insomma, ma anche “testimonianze, casi concreti, materiali audiovisivi, per una scelta consapevole”, afferma il prof. De Menna. Per ulteriori informazioni ed il programma “ancora work in progress”, visitare il sito www.porteaperte.unina.it.
- Advertisement -





Articoli Correlati