Chimica organica: dopo oltre dieci anni il prof. Piccialli torna a insegnare alle matricole

A più di dieci anni di distanza torna a insegnare agli studenti del primo anno di Biotecnologie per la Salute il prof. Gennaro Piccialli. Il Direttore del CESTEV (Centro di servizio di Ateneo per le Scienze e Tecnologie per la Vita), già Preside dell’allora Facoltà, si occuperà al secondo semestre dell’insegnamento di Chimica Organica. A lui sarà affidato il gruppo di studenti appartenente al terzo canale, reduce da un primo semestre abbastanza precario, con docenti assegnati in ritardo o smembramenti e accorpamenti agli altri due canali decisi in corso d’opera: “hanno sofferto un po’ al primo semestre. Al secondo, però, hanno un regalo: il prof Piccialli”, afferma scherzando. Parlerà di nuovo ai più piccoli: “è bello perché è come se di fronte avessi carta bianca. A loro puoi dire ‘si cambia registro. Tu sei responsabile delle tue azioni e sarai valutato per quello che fai’. Il metodo di insegnamento non è vincolato alla prova immediata, ma alla comprensione più ampia di una materia”. Uno stimolo in più: “i ragazzi al primo anno sono ancora sognatori. I più grandi, invece, sono già proiettati verso la tesi”. Si preparino gli studenti più giovani a voli pindarici tra argomenti diversi: “a lezione propongo sempre dei collegamenti e stimolo alla riflessione attraverso domande come: cos’è la chimica? Perché viene maltrattata? Quali sono le politiche europee? Spesso si finisce a parlare delle industrie farmaceutiche”. Altro step è il passaggio dalla teoria alla pratica. Domanda tipica al corso: “qual è il processo chimico che sottende alla frittura delle alici in padella? Se avessi tempo, al corso tradizionale affiancherei una parentesi. Ai ragazzi, intorno a un tavolo, direi ‘parliamo di chimica, in maniera free’. Sarebbe bellissimo”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati