Da 19 a 16 gli esami dei Corsi di Laurea triennali

È ufficiale. Gli esami dei tre Corsi di Laurea di Scienze Politiche – Scienze Politiche, Scienze Politiche dell’Amministrazione e Scienze Statistiche – da diciannove passano a sedici, così come deliberato dal Consiglio di Facoltà dello scorso dicembre. Il disegno del nuovo Preside Raffaele Feola di facilitare il percorso degli studenti e portarli rapidamente al titolo triennale è ora al vaglio dell’Ateneo prima e del Miur dopo.
“Accogliamo con entusiasmo questo progetto – dichiara Enzo Santo, riconfermato come rappresentante degli studenti nelle ultime elezioni nelle fila di Confederazione – che estende la sua validità non solo ai nuovi immatricolati della Facoltà, ma anche ai vecchi iscritti”. L’efficacia retroattiva del provvedimento ha imposto la redazione di tabelle di conversione dei crediti, anche queste in attesa dell’assenso definitivo da parte del Ministero.
Nell’ultimo Consiglio, inoltre, è stata ribadita l’intesa con l’Università del Popolo di Pechino, anche se i termini per il rinnovo della convenzione sono scaduti. “Il Preside – riferisce Santo – ha rafforzato l’intenzione di collaborare con l’Ateneo cinese, tant’è che a gennaio è in programma una conferenza – ancora in via di definizione – con alcuni docenti cinesi”.
Insieme ad Enzo Santo e Luigi Inversi (anch’egli al secondo mandato come consigliere di Facoltà), sono stati eletti come rappresentanti in CdF di Confederazione Paolo Pane e Fabrizio Andreozzi, alla loro prima esperienza elettorale. Mirko Salvo Rossi, già rappresentante in Consiglio di Corso di Laurea di Scienze Politiche, Francesco Lastaria e Luca Storto sono i neoeletti in CdF della Sinistra universitaria. “Seguendo il percorso già avviato nella passata consiliatura – sostiene Santo – i consiglieri di Confederazione si batteranno per avere, finalmente, un’aula multimediale, nuovi spazi per la didattica e la Specialistica in Studi internazionali”.
- Advertisement -





Articoli Correlati