De Kerckhove sceglie Napoli Arriva Stefano Consiglio

E’ disponibile a lasciare l’Università di Toronto per stabilirsi definitivamente a Napoli. Derrick De Kerckhove, allievo del grande sociologo e teorico della comunicazione Marshall McLuhan con cui per più di dieci anni ha lavorato come traduttore, assistente e co-editore, tanto da esserne considerato il più autorevole erede intellettuale, direttore del McLuhan Program in Culture and Technology, potrebbe incardinarsi a pieno titolo nel corpo docente di Sociologia. Si attende solo il placet -ed il finanziamento al 90 per cento per la copertura della cattedra- del Ministero dell’Università. L’okay della Facoltà è arrivato nel Consiglio del 10 ottobre che ha anche deliberato per la chiamata di un giovane professore ordinario per Organizzazione del Lavoro. Si tratta di Stefano Consiglio, 42 anni, proveniente dall’Università del Molise, presso cui era vice Preside della Facoltà di Economia. Il docente fa parte del gruppo degli aziendalisti napoletani del prof. Riccardo Mercurio.
Ottima accoglienza anche per il nuovo Master in Scrittura Audiovisiva (MUSA). Il 10 ottobre, a tre giorni dalla scadenza del bando, fa sapere la Preside Enrica Amaturo, erano già 35 le domande a fronte dei 20 posti disponibili.   Il MUSA, promossa da Sociologia in collaborazione con RaiSat, Film Commission Regione Campania e Centro di Produzione Rai di Napoli, formerà un professionista capace di scrivere per l’audiovisivo ma anche competente rispetto all’intero ciclo di vita di un prodotto culturale: in grado, cioè, di controllare i diversi passaggi della filiera produttiva, fino alla fruizione del pubblico, e quindi di usare la scrittura non solo come momento creativo ma anche come risorsa strategica e tecnologica di tipo industriale. Il percorso formativo ha la durata di 12 mesi con più di 350 ore di stage. 
Al coordinamento del Master partecipano oltre ai professori della Facoltà tra cui Enrica Amaturo, Gianfranco Pecchinenda, Lello Savonardo e Rossella Savarese, anche i docenti Alberto Abruzzese, Sergio Brancato e i dirigenti Rai Francesco Pinto e Pasquale D’Alessandro.
Nell’ambito del convegno “Media Visioni. Il Cinema nel Mediterraneo” che si è tenuto presso la Facoltà di Sociologia e che è stata, tra l’altro, l’occasione per presentare il MUSA, Maria Grazia Cucinotta, intervenuta al dibattito, ha dichiarato la sua disponibilità, sia come attrice che come produttrice, di sostenere la migliore idea-sceneggiatura realizzata dagli studenti del Master.
- Advertisement -




Articoli Correlati