Economia ha bisogno di spazi per avviare il secondo semestre

La carenza di spazi è uno dei problemi della Facoltà di Economia, in attesa della fine dei collaudi in quella che dovrebbe essere la nuova sede della Facoltà, presso il Palazzo ex Telecom in via Parisi. “Probabilmente, sarà posticipato l’inizio delle lezioni del secondo semestre alla fine di febbraio, piuttosto che il 21 come si era programmato, nell’attesa della disponibilità delle aule a Monte di Dio”,  afferma il Preside prof. Gian Paolo Cesaretti. In alternativa, si sta valutando il fitto dell’Aula Convegni presso il molo Beverello (da 200 posti) o di una sala cinematografica, “anche se – sottolinea Cesaretti – questa è proprio l’ultima opzione, in quanto, da docente, non l’ho mai amata”. Il secondo semestre, oltretutto, sarà caratterizzato anche da un elevato numero di corsi. A differenza che in altre Facoltà, il numero programmato non è nelle prospettive per l’anno futuro. “Per ora, stiamo pensando ad una sorta di orientamento in entrata in modo da far conoscere ai ragazzi, appena usciti dalle superiori, le peculiarità di ogni Corso di Laurea,  – conclude il Preside – con l’obiettivo di creare un certo equilibrio numerico”. 
- Advertisement -





Articoli Correlati