Esami tutti i mesi per il quinto e sesto anno, una delle vittorie

Tre canali – didattica, cultura e iniziative – per offrire agli iscritti di Medicina della Federico II un punto di riferimento costante per la risoluzione dei loro problemi. A realizzarli, la rappresentanza studentesca eletta nelle fila di Confederazione a Medicina. “Abbiamo cercato di compattarci il più possibile e costituire un fronte comune che si occupi dei disagi degli studenti – dichiara Pierino Di Silverio, rappresentante della Facoltà in Senato Accademico – In dieci anni di rappresentanza a Medicina, credo sia la prima volta che ci sia una compagine così unita con tanta voglia di lavorare per il bene degli studenti”. E aggiunge: “Abbiamo anche costituito gruppi di lavoro in cui ci siamo suddivisi in base all’anno d’immatricolazione per fronteggiare in modo diretto e più puntuale le questioni specifiche degli studenti iscritti ai vari anni di corso”.
I rappresentanti di Confederazione, dunque, hanno formato un direttivo “di cui fanno parte non solo gli eletti, ma anche quegli studenti che da tempo collaborano con il nostro gruppo”, asserisce Di Silverio. A presiederlo, Pasquale Donnarumma, consigliere nel Parlamentino degli studenti: “Tra le nostre conquiste, per la prima volta la rappresentanza studentesca di Medicina finalmente ha una sua bacheca, che si trova al piano terra dell’edificio 20”. 
A ciascun canale, gli studenti hanno attribuito un responsabile. Ad Alfonso De Stefano, presidente del Consiglio degli studenti di Facoltà, va il settore didattico. “Possiamo già vantare alcune vittorie – riferisce De Stefano – Tra queste, abbiamo ottenuto sessioni d’esame ogni mese per gli studenti del quinto e sesto anno, mentre a quelli del quarto è stata riconosciuta una finestra straordinaria a marzo”. Maurizio Cinquegrana, consigliere di Facoltà e di Polo è, invece, il coordinatore delle Ade: “Sul sito www.cism.tk – afferma lo studente – abbiamo inserito un elenco completo delle Ade dove gli iscritti ai vari anni possono controllare docenti, orari, aule di lezione e crediti che fanno capo alle attività libere”. 
Alla cultura, Pasquale Rescigno, rappresentante degli studenti in Consiglio di Facoltà. “Personalmente – chiosa Rescigno – mi occupo del nostro giornalino “Secondo Federico”. 
Titolare del canale delle iniziative, Giovanni Grillo, coadiuvato da Viviana Ragucci, studenti di Medicina che non militano nella rappresentanza: “Abbiamo da poco organizzato un congresso sulla medicina della non evidenza, che si è tenuto a maggio nella nostra Facoltà e che ha avuto un bel successo di pubblico”, fa sapere Grillo. Infine, proseguono le attività sia di sportello che sul web del Cis, il Centro d’informazione per gli studenti realizzato dai rappresentanti di Confederazione: “Abbiamo attivato un forum on line in cui gli studenti possono segnalare quello che vogliono – annuncia De Stefano – Nella stessa pagina c’è anche un link che rimanda a Scienze infermieristiche. Chi, invece, volesse contattarci di persona, la sede del Cis si trova al piano terra dell’edificio 11 ed è aperta tutti i giorni dalle 14 alle 16”.
(P.M.)
- Advertisement -





Articoli Correlati