I laboratori audiovisivi

Tre aule, due laboratori audio-linguistici, una sala self-access per l’autoapprendimento delle lingue: alcune delle strutture che compongono il Cila, il Centro interdipartimentale laboratorio audiovisivo de L’Orientale, ubicato nella nuova sede del Palazzo del Mediterraneo. 
L’aula self-access è la sala preferita dagli studenti, dove si trovano postazioni video collegate a dvd e videoregistratori per la visione di film e documenti in lingua. Di norma, i ragazzi utilizzano i suoi computer anche per sfruttare il collegamento ad Internet. La sala è ubicata al quarto piano dell’edificio di via Marina, dove si trovano anche due laboratori audio linguistici, cui fanno capo quattro cabine per i Master in Traduzione ed interpretariato erogati dall’Ateneo. Accanto, la videoteca. 
Tre le aule didattiche del Cila, attrezzate con videoproiettori, impianti di amplificazione, dvd e videoregistratori delle migliori tecnologie. C’è poi uno studio di regia e di riprese, dove gli studenti si dedicano ad attività di monitoraggio sia analogico che digitale. Il Cila gode d’impianti di ricezione satellitare, grazie a cui è possibile sintonizzarsi su tantissimi canali tematici, da quelli giapponesi, ai francesi, agli inglesi, ai russi. 
L’ingresso al Centro è libero. Ogni inizio anno accademico gli studenti possono iscriversi compilando un modello distribuito al quarto piano del Palazzo del Mediterraneo. A ciascuno viene consegnato un tesserino, una user name e una password che consentirà loro di accedere a tutte le attività di internet e intranet erogate dal Centro. Il Cila è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17; il suo direttore tecnico è il dott. Nicola De Carlo.
- Advertisement -





Articoli Correlati