Il Rettore: un’iniziativa che produce ‘utili’

“Gli appuntamenti de ‘La Corte di Federico II’, nonostante le importanti personalità e gli scienziati relatori delle conferenze, nonostante le quattro pagine regalateci da Il Corriere del Mezzogiorno ad ogni incontro (e le copie gratis), nonostante il grosso impegno organizzativo, non solo all’ateneo non costano nulla, ma addirittura producono degli avanzi di risorse che stiamo utilizzando per realizzare delle pubblicazioni didattiche e scientifiche”. E’ quanto ha affermato il rettore Guido Trombetti, il 19 ottobre, all’apertura della IV edizione di ‘Come alla Corte di Federico II: ovvero, Parlando e Riparlando di Scienza’. Un chiarimento, una dimostrazione del successo dell’iniziativa ed una risposta ai critici interni all’ateneo che, sottovoce, avevano un po’ lamentato, visti i tagli in bilancio delle Leggi Finanziarie degli ultimi anni, gli affollati buffet che solitamente chiudono gli incontri de ‘La Corte di Federico’. Trombetti ha chiarito: “questi avanzi di risorse sono merito – (implicito: anche della oculatezza di spesa dell’ateneo, “che tra l’altro destina medaglie a chi collabora all’iniziativa e null’altro”) – dell’entusiasmo degli sponsor che finanziano il ciclo di incontri, sponsor sempre più numerosi” e che va a ringraziare: SanPaolo Banco di Napoli, Corriere del Mezzogiorno, Regione Campania, Comune di Napoli, Fondazione Banco Napoli, Centro di Ricerche Fiat, Biraghi Scientifica, Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca Scientifica.
- Advertisement -




Articoli Correlati