Il ruolo dei servizi alla produzione in Campania

‘Internazionalizzazione e Mezzogiorno. Il ruolo dei servizi alla produzione in Campania’ è il tema del convegno organizzato dall’Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (SRM) e l’Istituto Affari internazionali (IAI), tenutosi lo scorso 4 febbraio presso la Sala delle Assemblee del Banco di Napoli. Nel corso dell’incontro è stata presentata la ricerca dal titolo ‘Competitività e sviluppo internazionale del sistema economico meridionale: il ruolo dei servizi alla produzione in Campania’, svolta da SRM e IAI con il sostegno della Compagnia di San Paolo. Si tratta di un’indagine, focalizzata sulla Campania, e incentrata sui servizi alla produzione che, dall’ICT all’aerospaziale, dalla logistica alla comunicazione, si configurano come veri driver della competitività e dello sviluppo internazionale. Secondo la ricerca, il cui obiettivo è contribuire all’individuazione di strategie aziendali volte ad agevolare l’inserimento delle PMI del Mezzogiorno nelle nuove reti di produzione, il settore dei servizi alla produzione in Campania sconterebbe quelli che sono i principali problemi ossia l’essere composto, in prevalenza, da piccole e medie imprese che operano in modo frammentato e poco cooperativo. Affinché si inneschi un circolo virtuoso che possa portare alla crescita comune del manifatturiero e dei servizi alla produzione, andrebbe effettuata un’azione di stimolo. L’analisi svolta ha dimostrato che le risorse non mancano e che, in alcuni casi, si raggiungono competenze distintive di qualità elevata. 
Sono stati selezionati tre settori in grado di descrivere, anche se in misura diversa, le caratteristiche e le dinamiche di sviluppo più generali dell’offerta e della domanda di servizi alla produzione della regione Campania. I casi studio, in particolare, riguardano il comparto aerospaziale, storicamente radicato nel territorio campano (che rappresenta l’incontro tra l’industria manifatturiera e il mondo dei servizi avanzati), il comparto della logistica, oggi in rapida espansione, e infine quello della comunicazione, ancora in fase di consolidamento ma di interessanti prospettive. Lo scopo, individuare i giusti percorsi da intraprendere affinché il Sud possa fondare le proprie reali possibilità di sviluppo sul potenziamento delle forze competitive di cui dispone nel proprio tessuto produttivo. I lavori del convegno sono stati introdotti dal Presidente del Banco di Napoli, Vincenzo Pontolillo e dal Presidente SRM, Federico Pepe, mentre a presentare la ricerca sono stati il Direttore SRM Francesco Saverio Coppola e il VicePresidente dell’IAI, Paolo Guerrieri.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati