Nello studio le donne sono più brave

“Siamo più che soddisfatti, abbiamo premiato con dei parametri oggettivi 187 studenti per i Corsi di Laurea in Medicina di Napoli e Caserta, Odontoiatria e Professioni Sanitarie. Per il 90 per cento sono donne. Siamo consapevoli di avere una platea di qualità, i nostri studenti sono sempre più preparati e questo tipo di iniziativa offre una piccola soddisfazione a coloro che profondono molto impegno nello studio”, afferma il Preside di Medicina Giovanni Delrio a latere della cerimonia di premiazione dei migliori studenti che si è tenuta il 27 ottobre presso il Complesso di via Luciano Armanni. Così come in tutte le Facoltà dell’Ateneo (sono previsti altri appuntamenti il 6 novembre ad Architettura, il 13 ad Economia, il 20 ad Ingegneria ed il 24 a Psicologia), i premiati ricevono un assegno di mille euro.
L’Ateneo ha già deciso di bissare l’iniziativa. Infatti  è già stato indetto il nuovo bando. Il concorso, che prevede l’assegnazione di 500 premi di importo pari a mille euro ciascuno, è destinato agli studenti iscritti ai corsi di Laurea Triennale, Specialistica/Magistrale a ciclo unico e di durata biennale che, nell’anno accademico 2008-2009 risultino “in corso”, presentino una media ponderata di voti non inferiore a 26/30 ed abbiano conseguito, entro il medesimo anno accademico, un numero di esami non inferiore a tre. La distribuzione dei premi sarà proporzionata al numero di studenti che concorreranno. Nel caso in cui si presentino condizioni di parità di indice di merito prevarrà in graduatoria lo studente che rientra nella fascia di reddito più bassa e, in caso di ulteriore parità, avrà la precedenza lo studente più giovane. La pubblicazione delle graduatorie provvisorie è prevista per il 20 maggio prossimo mentre le graduatorie definitive verranno pubblicate il 21 giugno (i risultati saranno consultabili presso ciascun Ufficio di Segreteria Studenti di Facoltà e sul sito web di Ateneo).
Buone notizie anche sul fronte Erasmus: gli studenti in mobilità internazionale godranno di un’integrazione dell’ammontare delle borse di studio per un valore complessivo pari a trecentomila euro. Il fondo sarà ripartito in misura proporzionale al periodo di soggiorno all’estero degli studenti beneficiari.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati