Oceanografi, informatici e biologi a Scienze e Tecnologie

Un Dipartimento in Scienze e Tecnologie per tre Corsi di Laurea Triennali: Informatica, Scienze Biologiche, Scienze Nautiche ed Aeronautiche; 150 posti disponibili ciascuno. La sede è nel Centro Direzionale Isola C4: “struttura moderna e pienamente rispondente alle esigenze di una Facoltà a vocazione scientifica e tecnologica”, spiega il prof. Raffaele Santamaria, Direttore del Dipartimento. “Vocazione, ma soprattutto passione, curiosità e motivazioni sempre crescenti, per evitare che lo studio diventi sterile ed insopportabile. Ma anche la capacità di stabilire relazioni interpersonali e di lavorare in gruppo”, le caratteristiche che non devono mancare allo studente. Partendo da questi elementi, “basta studiare con regolarità ed i risultati si conseguono certamente. Non si deve barare con se stessi, cioè non bisogna cercare alibi strumentali ai propri momenti di blocco. Se si seguono le lezioni e si parla con i professori, le difficoltà si superano”. 
Passa ad elencare le caratteristiche fondamentali dei tre Corsi di Laurea (ciascuno prevede 20 esami). Scienze Nautiche ed Aeronautiche è “unico nel nostro Paese, non riscontrabile in nessun altro Ateneo. Funge da catalizzatore di aspirazioni ed interessi connessi alla navigazione. Fornisce agli allievi le capacità di utilizzare tecniche e strumenti in uso nei settori della navigazione, conoscenza dei contesti aziendali e produttivi operanti nel settore, con riferimento agli aspetti tecnici, gestionali e organizzativi”. Il Corso è organizzato in insegnamenti di base con contenuti fisico-matematici ed informatici: “quelli caratterizzanti sono funzionali ad una formazione professionale specifica nei settori della navigazione marittima, terrestre, aerea, congiuntamente ai settori del rilevamento e delle scienze del clima. Inoltre, dispone di moderni laboratori, aule multimediali e di un attrezzato laboratorio di simulazione di navigazione e di manovra”. Le figure professionali formate: “dagli esperti per la gestione del traffico marittimo ed aereo, ai capitani di lungo corso, agli assistenti e controllori al volo; dagli oceanografi e meteorologi ai cartografi ed esperti GIS”.
Informatica: “ha una spiccata connotazione applicativa, che mira a trasmettere competenze attraverso la risoluzione di problemi concreti, e prevede un’ampia attività di laboratorio computazionale, l’utilizzo di strumenti hardware/software avanzati e lo sviluppo di prodotti software effettivi”. Rappresenta un vero punto di forza per molteplici fattori: “come le specificità di alcuni suoi percorsi”. Si avvale di moderni laboratori di informatica di base, specialistici, linguistico e aule multimediali. “Le competenze informatiche vengono rafforzate anche mediante una formazione matematica di ampio respiro, in ambito sia teorico che applicativo, un’apertura sulle metodologie e i risultati di base della fisica classica, una introduzione alle problematiche dell’economia e dell’organizzazione aziendale e infine un approfondimento della lingua inglese tecnica, basato su un’attività mirata di laboratorio. Il Corso conserva un ampio spazio per le attività di tirocinio aziendale, come importante momento della formazione professionale”. Recenti dati ISTAT pongono i laureati in Informatica al primo posto, per quanto riguarda il numero di occupati entro un anno dalla laurea (con una percentuale maggiore dell’80 per cento). 
Ultimo, in quanto più giovane, il Corso in Scienze Biologiche, che offre la possibilità di svolgere attività professionali e tecniche in diversi ambiti di applicazione, quali: “produttive e tecnologiche di laboratori e servizi a livello di analisi, controllo e gestione; in tutti quei campi pubblici e privati dove si debbano classificare, gestire ed utilizzare organismi viventi, loro costituenti, e il rapporto fra sviluppo e qualità dell’ambiente”. La prova di ammissione si terrà il 5 settembre (domande dal 21 luglio al 3 settembre).
Test di verifica per tutte le matricole in ingresso: “delle conoscenze pregresse. Si articola in 20 domande a risposta multipla su: matematica, logica, informatica a livello elementare. Le verifiche si svolgeranno gratuitamente secondo un calendario che sarà comunicato sul sito del Dipartimento”. Per gli studenti che conseguono un punteggio minore o uguale ad una prefissata soglia “sono previsti dei corsi di recupero che inizieranno il 23 settembre. Questi verteranno su argomenti di base di matematica e logica e saranno aperti a tutti gli iscritti interessati”. 
Chi volesse proseguire con la Magistrale ha due scelte: Scienze e Tecnologie della Navigazione o Informatica applicata. “È in avanzato stato di studio la possibilità di progettare, per il prossimo anno accademico, una Laurea Magistrale in Scienze Biologiche interateneo con la Federico II”.
- Advertisement -

NUOVO NUMERO …





Articoli Correlati