Rossi neo Rettore insedia la squadra

Dal primo novembre cambio della guardia al Rettorato della Seconda Università di Napoli: lascia il prof. Antonio Grella, 73 anni, docente di Medicina, ed al suo posto si insedia un altro medico, il Preside uscente di Medicina, prof. Francesco Rossi, 58 anni, nato a Striano in provincia di Napoli il 15 giugno 1948, docente di Farmacologia, allievo del prof. Emilio Marmo. È un’epoca che se ne va, caratterizzata da 8 anni di super attivismo e di realizzazioni edilizie visibili a tutti: ogni facoltà ha oggi una sede ristrutturata e/o ampliata (dalla bellissima Architettura, al Palazzo Melzi sede di Giurisprudenza, all’ex Caserma Fieramosca per Economia, ad Ingegneria, Lettere, Scienze e Scienze Ambientali, a Studi Politici) o in via di realizzazione come per Psicologia e il Policlinico di Caserta; inoltre nuovi aulari per la didattica sono stati inaugurati in queste settimane in diverse facoltà.
Anche il programma del prof. Rossi è però ambizioso, ed “in continuità” con la gestione “dell’amico e collega” da tanti anni, come ha più volte affermato e del quale dice: “continueremo ad avvalerci della sua esperienza e dei suoi consigli”. Difatti, Grella, pur essendo fuori ruolo “resterà in facoltà di Medicina, come professore onorario, al servizio di Anestesiologia”. 
Intanto, Rossi sta preparando la squadra di governo, ProRettori e suoi delegati, che lo affiancheranno in questi 4 anni di mandato. “Una squadra larga” di collaboratori, come aveva promesso in campagna elettorale e come già aveva fatto negli anni di Presidenza, “dove tutte le facoltà saranno rappresentate”. La struttura è ancora in via di definizione ma alcune deleghe sono già definite, mentre qualche incertezza o perfezionamento è ancora in corso in quanto ai nomi dei delegati.
Le deleghe. Cinque saranno i “ProRettori funzionali”, come da programma elettorale, divisi per aree funzionali: ProRettore Vicario, sostituisce il rettore, ma non ha deleghe (dovrebbe essere il prof. Mario De Rosa di Medicina); ProRettore agli Affari Giuridici (sarà il prof. Gianpaolo Califano di Giurisprudenza); ProRettore agli Affari Interni e monitoraggio del Programma (prof. Raffaele Martone di Ingegneria); ProRettore ai Rapporti con le Istituzioni (prof. Carmine Gambardella di Architettura); ProRettore alla Didattica (prof. Benedetto Di Blasio, già Preside di Scienze Ambientali). Poi molti delegati, in alcuni settori piuttosto importanti, “saranno quasi equiparati ai ProRettori”. Dalle Finanze (con il prof. Mario Mustilli, di Economia, delegato anche alla firma; alla firma su Napoli è delegato anche il prof. Antonio Bellastella); delegati all’Edilizia (i prof. Pasquale Belfiore di Architettura e Giuseppe De Maria di Ingegneria); alla Ricerca (i prof. Riccardo Pierantoni di Medicina e Augusto Parente di Scienze). Poi altre deleghe, “non meno importanti” nel programma del neo Rettore: alla Innovazione Tecnologica, alle Piccole e Medie Imprese, agli Eventi Culturali (prof. Rosanna Cioffi di Lettere insieme ad altri), dunque i delegati all’Orientamento e così via.
Mentre sono già certi i nomi dei delegati di ateneo ai Rapporti con l’Azienda Policlinico. Sono i professori di Medicina, Antonio Bellastella, Alberto Del Genio, Umberto Parmeggiani. Non sarà della squadra il prof. Mariano Berrino, fra i più stretti collaboratori del neo Rettore durante la campagna elettorale, “l’uomo ovunque, instancabile”, come qualcuno lo ha definito. Lo sostituirà però alla Direzione del Servizio di Farmacologia.
Segreteria
del Rettore
Cambiamenti, come da prassi, anche alla Segreteria del Rettore. Sovrintenderà sia al Rettorato che alla Presidenza di Medicina, la dott.ssa Carmela D’Alessio. Capi della segreteria saranno, per Napoli, la dott.ssa Alessandra Minale , ex Avvocatura dello Stato prima di passare all’Ufficio Relazioni Sindacali alla Sun, e la dott.ssa Maria Rosaria Staro, – alla sede di Caserta – fino al 31 ottobre capo dell’Ufficio Attività Studentesche. In Segreteria del Rettore sarà confermato Paolo Peretti, new entry, il dott. Carlo Romagnuolo, già alla Presidenza di Medicina, e Mariano Coppola. Confermate all’Ufficio Stampa Fabrizia Ruggiero e Alessandra Musto d’Amore. Lascia, dopo 8 anni, la dott.ssa Mariella Lastoria, che passa a coordinare un importante Ufficio dell’Amministrazione.
Il rettore Rossi ha già fatto sapere che continuerà “a fare lezione e dunque ad occuparmi sia di didattica che di ricerca”. 
Programma del neo rettore e ufficializzazione della squadra, probabilmente lunedì 20  novembre, con una conferenza stampa.
Paolo Iannotti
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati