Scienze, buona affluenza ai precorsi

L’11 settembre sono cominciati, presso la Facoltà di Scienze, i tradizionali precorsi rivolti alle aspiranti matricole. Si è trattato di tre settimane di lezioni pensate per aiutare i ragazzi provenienti dalle scuole a familiarizzare con il metodo scientifico e con il sistema universitario. 
“L’affluenza è stata buona. Questo dimostra che l’esperienza si sta consolidando”, il bilancio della prof.ssa Maria Rosaria Tricarico da diversi anni coordinatrice dei precorsi. La presenza degli studenti non è stata continua ma ha reso possibile trarre qualche previsione e coltivare fondate speranze. “Ai corsi di Matematica in aula ci sono state sempre più di 150 presenze. Se tutti dovessero immatricolarsi, avremmo un numero di iscrizioni ai Corsi di Laurea in Fisica e Matematica superiore all’anno scorso”. “I docenti hanno riferito che i ragazzi sono svegli e molto motivati. Vedremo cosa succederà nel corso dell’anno, anche perché partecipano ai precorsi gli studenti più attenti”, conclude la professoressa. 
Intanto è stato distribuito un test di gradimento sui precorsi, disponibile anche in rete, sul sito di Facoltà.  “Nei giorni in cui si sono svolte le lezioni preliminari abbiamo invitato i ragazzi a prendere contatto con i docenti dei corsi di laurea cui erano maggiormente interessati, per visitare i dipartimenti ed avere un approccio che fosse maggiormente disciplinare”, spiega la prof.ssa Adriana Furia, referente della Facoltà in materia di orientamento. I precorsi affrontano discipline comuni ad intere aree, parlare con i professori aiuta ad individuare maggiormente le proprie lacune ed i propri interessi. “L’affluenza è stata nutrita e i ragazzi hanno già posto domande molto precise” commenta la professoressa.  In futuro, potrebbero essere istituite della attività di tutorato per le discipline di base, coinvolgendo nella didattica anche i laureati di primo livello. È un progetto dell’ateneo che si avvale del finanziamento dell’Adisu. 
La parola alle aspiranti matricole. “Mi interessa molto studiare le forme di vita, in futuro mi piacerebbe lavorare in un laboratorio di analisi. Mi sono diplomata al liceo classico ed ho seguito i precorsi perché volevo rendermi conto delle mie reali possibilità in questo campo” afferma Anna. “Vorrei lavorare nella polizia scientifica o diventare analista. Mi piace la Biologia. Provengo da un istituto tecnico quindi ho già delle basi. Mi sono già immatricolato ma credo che i precorsi siano utili perché aiutano a capire che cosa andrai davvero a fare” dice Daniele. “Sono inutili. Quello che abbiamo fatto ai precorsi, poi lo ripeteremo in aula. Inoltre non danno nemmeno crediti”, il commento lapidario di Maria che ha seguito le lezioni di Matematica. “Le lezioni sono state semplici ed i professori disponibili. E’ stata una buona occasione per rinfrescarsi la memoria. Sono convinto della mia scelta”, le parole di Carmine Cassandra che ha seguito i corsi di matematica per gli Informatici. 
Dopo i precorsi, l’appuntamento con le lezioni vere e proprie che sono iniziate il 2 ottobre. 
Simona Pasquale
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati