Scienze e Tecnologie pensa al numero chiuso

A Scienze e Tecnologie si pensa alla riorganizzazione dell’intera offerta formativa, mentre si prefigura in maniera sempre più concreta l’introduzione del numero programmato. “Stiamo rivedendo l’offerta didattica secondo quanto predisposto dal decreto ministeriale n. 17 – afferma il prof. Raffaele Santamaria, Preside della Facoltà – ma i Corsi di Laurea non saranno stravolti”. Dopo il boom di immatricolazioni a Scienze Biologiche, tante sono le attestazioni di riconoscimento da parte di genitori e studenti stessi. “Sugli 800 studenti che si sono presentati al test d’ingresso, solo una ventina non ha effettuato la procedura di iscrizione – spiega il Preside – quindi, abbiamo dovuto affrontare l’emergenza come si era presentata sul nascere. E devo dire che ci siamo riusciti, grazie ad una buona organizzazione e alla collaborazione dei docenti (per alcuni corsi, ci sono addirittura quattro cattedre) che va oltre lo spirito di servizio”. 
- Advertisement -





Articoli Correlati