Stage in azienda per chi studia Economia

“E’ un settore in grande espansione. E’ stata proprio la forte richiesta da parte del mercato a spingere la nascita di questo Corso”, afferma la prof.ssa Roberta Siciliano, Presidente del CdiL in Scienze del Turismo del Federico II, uno dei più amati nell’ambito dell’offerta didattica delle Facoltà di Economia. Mille stage in imprese campane ed estere e la possibilità di maturare esperienze presso università straniere sia con l’Erasmus che con vari accordi internazionali, fanno della Facoltà una realtà fortemente radicata nel mercato e rivolta verso l’Europa. “I nostri studenti hanno la possibilità di svolgere tirocini presso aziende come la Barilla, la Merloni in Germania, la Parmalat o nel settore bancario – spiega la docente nel corso dell’affollato incontro del 5 ottobre in Aula B – Inoltre, la figura del manager delle aziende turistiche è in forte espansione”. Accordi e convenzioni con più di 40 aziende anche alla Facoltà di Economia della Seconda Università “per stage da tre a sei mesi – ricorda il prof. Pietro Paolo Ferraro– con il 40% di possibilità che questi si tramutino in contratti di lavoro”. Gli sbocchi occupazionali: “ad un anno dalla laurea lavora il 52,5 per cento, una percentuale più alta – il 62,5- se si considerano i soli laureati della facoltà di Capua”. Interessati alle esperienze sul campo in Italia o all’estero, anche gli studenti di Economia iscritti alla Parthenope se la Facoltà offre più di trecento opportunità di convenzioni o stage in Europa e in Italia. “I nostri laureati hanno buone possibilità di trovare inserimenti lavorativi – dice il Preside Claudio Quintano – come manager di impresa nazionali ed internazionali, nel business management dopo aver conseguito la laurea specialistica”.
- Advertisement -




Articoli Correlati