Un Master gratuito, per traduttori di siti web delle PMI

Rientra nel progetto ‘Master Around’, finanziato dalla Regione Campania, il Master di secondo livello in ‘Traduzione e localizzazione dei siti web del sistema camerale campano per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese’, coordinato dalla prof.ssa Elda Morlicchio. Rivolto ai laureati in Lingue (vecchio e nuovo ordinamento) presso un’università campana, è nato su sollecitazione di Unioncamere con l’obiettivo di dare uno slancio all’internazionalizzazione in modo da potersi aprire verso nuovi mercati. Formerà “una figura di traduttore di siti web – spiega la prof.ssa Anna De Meo, responsabile didattico – che possa convertire i siti delle piccole e medie imprese della nostra regione nella lingua del Paese con il quale queste hanno rapporti commerciali. Si vuole specializzare persone che abbiano una laurea in Lingue, per creare un profilo di traduttore specializzato per testi tecnici e in particolare di siti web. Questo rientra in un processo di localizzazione delle piccole e medie imprese per cui si vuole adattare il sito dell’azienda al contesto culturale di arrivo, manovra essenziale per proporre prodotti e incentivare legami commerciali ed economici con mercati esteri”.
Sono inglese, francese, portoghese, tedesco, russo, spagnolo e cinese le lingue che verranno affrontate durante il corso. Nel selezionare i 15  partecipanti ammessi, con copertura totale delle spese grazie alla borsa regionale, se ne sceglieranno tre con competenze di inglese, di francese, di russo, di cinese e di spagnolo, due con competenze in tedesco ed uno in portoghese, “limiti stabiliti in base alle richieste di questa figura di traduttore da parte del mercato”, spiega De Meo.
Il Master, di durata annuale, è articolato in un periodo di didattica frontale e laboratoriale da svolgersi a Napoli: “durante il quale, grazie alla competenza dei docenti dell’Orientale e di esperti del settore, gli allievi approfondiranno le tematiche della traduzione assistita e della gestione e creazione di siti web”. Una seconda fase (da gennaio a febbraio 2011) si svolgerà presso l’Università D’Alacant in Spagna, dove si svilupperà una parte di formazione generale sulle problematiche riguardanti la traduzione. I partecipanti avranno la possibilità di seguire un corso di spagnolo di base, anche se la didattica sarà interamente in lingua inglese, “considerata come lingua di base per l’accesso al Master”, aggiunge la docente. Nel bimestre successivo, una ulteriore esperienza all’estero presso università del Paese del quale si è scelta la lingua di specializzazione (Paris 8, Moscow State Lomonosov University, Universitate de Minho in Portogallo, Berna per il tedesco, Tianjin Foreing Studies University e l’Università d’Alacant per lo spagnolo). “Qui si approfondirà la lingua scelta, la traduzione e gli aspetti culturali e commerciali legati al Paese ospite”. Dunque, gli allievi saranno pronti a svolgere un periodo di tirocinio presso Unioncamere, dove mettere in pratica le competenze acquisite e stringere contatti con le aziende.
Chi vuole candidarsi al Master dovrà inviare la domanda entro il 18 giugno. Le selezioni, per titoli e colloquio, avverranno entro luglio, quando gli ammessi inizieranno un corso propedeutico di inglese al termine del quale gli verrà rilasciata una certificazione Pet o Toelf.
(Va.Or.)
- Advertisement -





Articoli Correlati