Una casa dello studente a Pozzuoli

Borse di studio, residenze universitarie e fondi per il diritto allo studio. Il punto sulla situazione, in un momento anche di ricambio dei vertici di Atenei e Facoltà, con l’Assessore Regionale all’Università Teresa Armato.
Problema Borse di Studio ADISU. Quest’anno per gli studenti ci saranno meno Borse di Studio, denunciano i loro rappresentanti (al Parthenope, all’Orientale, al Suor Orsola, al Federico II). Anche a causa dei costi dei nuovi Consigli di Amministrazione delle ADISU. Cosa risponde l’assessore all’Università e Ricerca Scientifica?
“La questione dei costi mi è ben nota avendola io stesso sollevata. Stiamo esaminando diverse soluzioni  non da ultimo un aggiornamento della legge 21. Non ci saranno comunque riduzioni dell’ammontare: nel 2006 ho messo in bilancio 700 mila euro da destinare alle borse di studio, un’iniziativa destinata alla tutela dei diritti degli studenti. E’ inoltre mia intenzione sollecitare nuove risorse pubbliche, e non solo regionali, da mettere a disposizione per una piena  attuazione del diritto allo studio”.  
L’anno scorso fu approvata in Consiglio Regionale la legge Ossorio che stabiliva un finanziamento regionale in 3 anni per gli atenei campani. Importo: 62 milioni di euro. Ci può dire a che punto è questo finanziamento? E a quali destinazioni d’uso, saranno demandati fondi? Per quali attività?
“Di concerto con gli atenei abbiamo sbloccato le risorse relative agli anni 2004 e 2005 che saranno utilizzate per valorizzare le università locali, per rendere più attraente l’offerta. Risorse, insomma, che serviranno a mettere in cantiere nuove iniziative come la promozione, la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo delle università campane. Daremo, per esempio, ulteriore impulso alle azioni di raccordo tra gli atenei e il sistema produttivo, promuoveremo la diffusione dell’offerta del sistema universitario campano a livello nazionale e internazionale e consolideremo la rete degli atenei locali”.
Da tempo il suo Assessorato è impegnato in un piano di realizzazioni di Case dello Studente per gli atenei campani. A che punto siamo come tempistica e prossime aperture, e in quali città avranno sede?
“Anche su questo tema dobbiamo inserire la marcia più alta. Da quando a giugno ho assunto la delega per l’Università mi sono posta il problema del diritto di cittadinanza studentesca. L’attuazione del piano triennale è ormai in una fase molto avanzata. A tal proposito nei prossimi giorni sarà inaugurata la nuova struttura di Pozzuoli, un edificio moderno e dotato di tutti i comfort. Per le nuove residenze investiremo 23,5 milioni: si tratta d’interventi importanti che serviranno ad abbattere i costi per gli studenti fuori sede, costi che per gli alloggi  hanno raggiunto ormai livelli proibitivi e che rischiano d’influire in maniera determinante sulle scelte dei giovani. Avvieremo, pertanto, in base ai fondi Fas, entro i prossimi sei mesi altre iniziative, in modo da aumentare l’offerta di posti letto sull’intero territorio regionale”.
- Advertisement -





Articoli Correlati