Veterinaria, una Facoltà che piace

Veterinaria conferma di essere una Facoltà che piace. Alla prova di immatricolazione che si è svolta all’inizio di settembre, infatti, si sono prenotati oltre 600 candidati. Centotrenta i posti a disposizione. “In Italia, tra le Facoltà di Veterinaria, siamo quella dove il rapporto tra numero di candidati e posti disponibili è più alto”, sottolinea il Preside Franco Roperto. “Sarebbe bello se si potesse aprire ad un maggior numero di persone, ma almeno per adesso le strutture e le risorse disponibili non lo consentono”, aggiunge il docente. Gli ammessi hanno cominciato le lezioni da pochi giorni, nelle aule ricavate all’interno dell’Istituto Don Bosco, alla Doganella. Stessa sede anche per gli studenti che hanno iniziato a seguire i corsi della laurea triennale in Tecnologie delle Produzioni Animali. “Alla triennale – ricorda il Preside- l’anno scorso s’immatricolarono 106 persone. E’ presto per fare previsioni, ma ho l’impressione che quel dato sarà confermato, più o meno, anche quest’anno”. 
Qualche novità nell’organico docenti: “tre settimane fa la Facoltà ha chiesto un ricercatore in Clinica medica e un idoneo in Zootecnia ed Alimentazione. Nel I semestre si conferma su Malattie Infettive il professore Ugo Pagnini”.
- Advertisement -




Articoli Correlati