Viaggi studio e tesi, contributi agli studenti

Trenta contributi, ognuno di 500 euro, per un ammontare complessivo di 15 mila euro, da utilizzarsi per la partecipazione a viaggi studio presso le Istituzioni dell’Unione Europea con sede a Bruxelles. Li mette a concorso, su proposta delle rappresentanze studentesche, la Facoltà di Studi Politici Jean Monnet nell’ambito delle attività di cooperazione, promozione e scambi culturali interuniversitari. Possono partecipare gli studenti la cui media ponderata sia non inferiore ai 25/30 e che abbiano acquisito 50 crediti, se studenti della Triennale, e 20 se della Magistrale. La selezione è per titoli e, in caso di parità di punteggio, si terrà conto della votazione conseguita all’esame di Diritto dell’Unione Europea o un esame equivalente, e dalla data di arrivo delle domande che devono essere consegnate all’Ufficio di Presidenza entro l’11 febbraio.  
La stessa Facoltà bandisce due contributi di studio da destinare ai laureandi che scelgano come tema della tesi il processo di unificazione nazionale. Le borse potranno essere utilizzate presso strutture universitarie e di ricerca, presso enti pubblici e privati, sia in Italia che all’estero. I contributi sono dell’ammontare complessivo di 2.500 euro: 700 per gli studenti iscritti alla Triennale, 1.800 per quelli della Magistrale. La selezione è per titoli. Domande all’Ufficio di Presidenza entro l’11 febbraio.
- Advertisement -





Articoli Correlati