Sicurezza negli stadi \”un problema sociale\”

“La sicurezza negli stadi è prima di tutto un problema sociale che deve essere fronteggiato attraverso la collaborazione dei diversi attori politico–istituzionali. Il Dipartimento di Sociologia fa di tutto per essere sul campo. Questa iniziativa, in particolare, nasce sulla base dello studio condotto dai due ricercatori Luca Bifulco e Francesco Pirone. Studio che ha portato sicuramente alla luce la certezza che la repressione del tifo calcistico non basta, ma bisogna conoscere per migliorare”, ha detto la prof.ssa Enrica Amaturo, Direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali, nell’aprire, il 28 ottobre scorso, l’incontro promosso con il supporto dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Un mondo, quello calcistico, il cui aspetto sociale, come evidenzia il prof. Gianfranco Pecchinenda, è stato per troppo tempo trascurato. Concorda con questa opinione anche il prof. Guido Trombetti, Assessore regionale all’Università e Ricerca Scientifica: “Il calcio è stato troppo a lungo snobbato, come se fosse un fenomeno figlio di un Dio minore. Questo non deve più ripetersi. Il calcio è un tema di gran rilievo, soprattutto…
 
Articolo pubblicato sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n. 18/2014)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati