Progetto e-learning, si tirano le somme in un convegno a S. Leucio

Volge alla conclusione il progetto ‘Percorsi di formazione a distanza e-learning’ che ha coinvolto tutte le dieci Facoltà dell’Ateneo attraverso l’erogazione di 17 corsi di formazione a distanza (tre per Medicina, due per Ingegneria e Studi politici e uno per le restanti Facoltà). Il percorso, realizzato con fondi regionali, ha voluto contribuire alla formazione di figure professionali per la gestione e le applicazioni delle nuove tecnologie nell’ottica di un futuro inserimento nel mondo del lavoro. I corsi, totalmente gratuiti, sono stati seguiti – in aula o in modalità on line- da diplomati, laureandi e laureati. 
Responsabili del progetto, per la Seconda Università, i professori Vincenzo Sica e Beniamino Di Martino, con i quali tracciamo un bilancio dell’iniziativa. “Un’esperienza sicuramente positiva – dice il prof. Sica, innamorato delle nuove tecnologie e alla guida di un dottorato di ricerca, unico in Italia, in ‘e-learning’– A parte qualche iniziale problema organizzativo, abbiamo avuto un’ottima risposta da parte dei Preside, dei docenti e anche degli studenti. Naturalmente occorre sottolineare che l’e-learning deve essere un supporto alla lezione tradizionale, non deve sostituirla”. Il professore ha già in mente altri progetti: “sto pensando ad una seconda fase che vada verso il web 2 e che coniughi la piattaforma e-learning e internet, permettendoci di usare tutta la massa di informazioni della rete”. 
Sul rapporto docente-discenti, interviene il prof. Di Martino, ordinario di Ingegneria informatica alla Facoltà di Ingegneria e di Informatica alla ‘Jean Monnet’, “al contrario di quel che si può immaginare, questo tipo di lezioni crea una grande interazione tra docenti e discenti, grazie all’uso della chat, del forum, del blog. I ragazzi sono agevolati perché possono usufruire di un servizio disponibile in qualsiasi momento e devo dire che hanno risposto veramente in maniera entusiastica”.
Le somme dell’esperienza saranno tirate in un convegno conclusivo che si terrà il 28 febbraio alle 15:30 presso la sede della Facoltà di Studi politici e Alta formazione europea e mediterranea Jean Monnet, al Belvedere di S. Leucio. Aprirà i lavori l’assessore regionale all’Università Teresa Armato, relazioneranno il Rettore Francesco Rossi, il pro-Rettore vicario Mario De Rosa, il pro-Rettore per gli affari interni e per la realizzazione delle linee programmatiche Raffaele Martone, i responsabili di progetto Sica e Di Martino.     
Durante l’incontro, sarà consegnato ai circa cinquecento studenti che hanno superato la prova finale un attestato di partecipazione riconosciuto dalla Regione e che consentirà agli universitari di acquisire crediti.  
- Advertisement -





Articoli Correlati