Alimentazione e malattie non comunicabili: il prof. Calabrese rappresenta l\’Ateneo all\’ONU

Il prof. Giorgio Calabrese, docente del Dipartimento di Farmacia della Federico II, è stato l’unico a rappresentare l’Ateneo napoletano all’incontro del 19 giugno presso la sede delle Nazioni Unite a New York dedicato al tema della prevenzione e controllo delle malattie non comunicabili (tra le quali il diabete, l’obesità, il cancro, le malattie cardiovascolari, la sindrome metabolica, le malattie broncopolmonari croniche e quelle neurodegenerative) responsabili dell’80% della mortalità e del 70% di disabilità e sofferenze in tutto il mondo. L’alimentazione e, in particolare, la dieta mediterranea sono strumenti fondamentali per il controllo e la prevenzione di numerose condizioni…
 

L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n.11-12/2014) o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati