Docenti e studenti insieme per una Fiera agrozootecnica

Da Napoli a Verona per partecipare alla fiera agrozootecnica che si svolge da molti anni nel capoluogo veneto ed è una delle manifestazioni più importanti in Italia. È l’esperienza che hanno vissuto ad inizio febbraio una settantina di studenti dei vari Corsi di Laurea in Veterinaria, accompagnati da una quindicina di docenti. “Gli organizzatori dell’evento – racconta la prof.ssa Serena Calabrò, che insegna Nutrizione ed alimentazione animale ed è  Coordinatrice della Laurea Triennale in Tecnologie delle produzioni animali – hanno offerto un centinaio di biglietti e non ci siamo lasciati sfuggire l’opportunità. Anche in Campania si svolgono fiere zootecniche di un certo rilievo, per esempio a Capua, e ce ne sono anche nel Mezzogiorno – tra esse Bari è una delle più note – ma è valsa la pena di andare fino a Verona perché abbiamo avuto modo di verificare quali siano le nuove frontiere del settore”. 
Il gruppo è partito al mattino presto di giovedì in bus. L’arrivo a Verona in serata. “Venerdì – racconta la prof.ssa Calabrò – siamo stati per l’intera giornata in Fiera. C’era una parte agraria che interessava meno a noi di Produzioni animali e poi c’era un comparto che riguardava gli animali, ed era davvero interessante. Oltre 400 capi, soprattutto bovini, poi ovicaprini, cavalli, conigli e piccole specie. C’era un ampio settore sulla tecnica dell’alimentazione. Integratori, prodotti di mangime ed anche per i ragazzi vedere quello che sta più avanti è stato interessantissimo. Come, del resto, è stato utile vedere…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 21 febbraio (n. 3/2020)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati