Vulcanology, una delle tre Magistrali in inglese proposte

La Scuola Politecnica e delle Scienze di Base ha espresso parere favorevole all’istituzione di tre nuovi Corsi di Laurea Magistrali in inglese: Quantum Science and Engineering; Vulcanology; Industrial Chemistry and Bio Economy. “Sono tre proposte – spiega la prof.ssa Gioconda Moscariello, Presidente della Scuola – che dovranno ora passare al vaglio degli organi di Ateneo e poi del Ministero dell’Università i quali verificheranno, tra l’altro, se le tre proposte hanno i requisiti indispensabili a partire sotto il profilo dell’organico. Insomma, non è scontato che saranno effettivamente attivati. Come Scuola noi abbiamo espresso un parere favorevole perché sono tutte proposte culturalmente e scientificamente valide. Vulcanology, per esempio, va a colmare un vuoto. In una regione come la Campania ed in una città come Napoli, con la presenza di siti ed aree di grande interesse come il Vesuvio ed i Campi Flegrei, si sente la necessità di un Corso di Laurea Magistrale dedicato specificamente alla vulcanologia. Inutile ricordare che lo ha proposto il Dipartimento di Scienze della Terra. Quantum Science and Engineering nasce da una iniziativa congiunta dei Dipartimenti di Fisica e di Ingegneria elettrica e delle tecnologie dell’informazione. Industrial Chemistry and Bio Economy è un progetto del Dipartimento di Chimica”.
Le lezioni del nuovo anno accademico, intanto, sono cominciate con qualche problema che ne ha ritardato l’avvio nella struttura di Monte Sant’Angelo, che ospita i Corsi di Laurea un tempo afferenti alla Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali. “Quattro o cinque aule – riferisce la prof.ssa Moscariello – sono inagibili (alla data del 14 ottobre, n.d.r.) perché si è rotta la cinghia del condizionamento dell’aria. Tutti gli studenti del gruppo di Scienze seguono una volta a settimana in dad. L’Ateneo ha cercato di risolvere la questione e di minimizzare i disagi e, per questo, ci ha dato anche la disponibilità dell’Aula azzurra, quella che solitamente ospita convegni ed iniziative pubbliche. Ci sono stati anche altri problemi, sia pure di minore entità all’interno della struttura. In parte ce lo aspettavamo dopo che per oltre un anno gli spazi universitari sono stati ben poco frequentati ed utilizzati. Ad ogni modo nulla di gravissimo, sono questioni in fase di risoluzione”.
Una battuta, infine, sull’ipotesi della nuova legge che abolisce il divieto di iscrizione in contemporanea a due Corsi di Laurea in vigore negli Atenei italiani. Se ne sta parlando da qualche tempo e la nuova norma potrebbe essere approvata a breve. “Sono favorevole a che sia offerta questa opportunità. Ovviamente non credo sia un percorso alla portata di tutti, ma solo dei più bravi e motivati. Immagino, poi, che chi deciderà di lanciarsi in questa sfida lo farà frequentando percorsi in qualche modo affini. Mi risulta difficile immaginare una ragazza o un ragazzo immatricolati in contemporanea a Lettere classiche ed Ingegneria aerospaziale. Tra due Corsi affini, magari Matematica e Fisica, e con la possibilità della convalida degli esami in comune e del doppio titolo, credo che questa nuova opportunità potrebbe risultare interessante per un numero limitato, ma non troppo esiguo, di studenti della Federico II”, conclude la prof.ssa Moscariello.
Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati