Ad Economia apre ufficialmente il Laboratorio Start Up Lab

È arrivato il momento: lo Start Up Lab del Dipartimento di Economia della SUN apre ufficialmente i battenti. Era nell’aria da un po’, ma l’inaugurazione è arrivata il 4 giugno nell’Aula Magna del complesso capuano, e con essa anche l’occasione per discutere di alcuni temi importanti per il territorio regionale e nazionale. Ad un momento iniziale di presentazione, infatti, ha fatto seguito una tavola rotonda a cui hanno partecipato diversi partner del neonato Laboratorio, con l’aggiunta di alcune testimonianze dirette di neo imprenditorialità giovanile.
Dopo i saluti del Prorettore alla ricerca Massimiliano Mattei, il prof. Giuseppe Sannino, Vicedirettore del Dipartimento, ha introdotto l’incontro, chiarendo anche la natura del soggetto trattato a beneficio dei tanti studenti presenti: “Quando parliamo di spin off ci riferiamo ad una derivazione da una realtà già esistente. Può essere industriale o universitaria e, in quest’ultimo caso, nasce dall’iniziativa di alcuni accademici che, pervenuti ad un risultato di ricerca tangibile, si prefiggono di applicarlo trasformandolo in impresa, anche per creare un ritorno economico al territorio circostante e alla stessa università”. Di questo si parla allora, oltre che di start up naturalmente. 
“In realtà, questa costola del Dipartimento è nata nel mese di febbraio; però, come è mio solito, preferisco raggiungere prima qualche risultato e poi inaugurare”. Questo esordio dice già tanto del prof. Mario Sorrentino, docente di Economia e Gestione delle imprese, nonché Direttore di Start up lab. A lui, naturalmente, il compito di presentare il progetto: “Start up lab è un Laboratorio accademico che vuole fare leva su una serie di competenze che sono già presenti nel nostro Dipartimento”. E tante sono le competenze in tema di imprenditorialità, sfruttando le quali, spiega il prof. Sorrentino, il Laboratorio offrirà alcuni servizi, in parte gratuiti ed in parte in convenzione, a singoli giovani o a realtà più grandi: si va dal coaching per definire i business plan, al supporto per la creazione di spin off e incubatori; dall’orientamento per le start up competition, all’assistenza legale. “E poi c’è anche un altro obiettivo, che si è imposto prepotentemente negli ultimi mesi, ovvero diffondere l’imprenditorialità nelle grandi imprese e negli enti di ricerca. Ovviamente tutti i dati che raccoglieremo ci serviranno poi per fare ricerca qui in Dipartimento, dunque c’è una grande sinergia tra…
 
Articolo pubblicato sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n. 10/2015)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati