Il momento più bello per gli studenti: “Vedere i nostri progetti esposti al termine delle lezioni”

Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale

Vive di due anime, l’architettura e il design, e ha sede ad Aversa, nel complesso di San Lorenzo, luogo che pulsa di arte e di storia. È il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale. “Offriamo una formazione ancorata alle fonti della tradizione che, contemporaneamente, è al passo con i tempi e fortemente innovativa. Ciò avviene nell’ambito di forme didattiche come workshop, tirocini con aziende e partecipazione a concorsi”, è l’introduzione della prof.ssa Ornella Zerlenga, Direttrice del Dipartimento. Importante punto di forza, un fiore all’occhiello, sono i laboratori didattici. Li presenta, attraverso un video, il prof. Massimiliano Masullo: “Sono focalizzati su design, materiali, controllo dell’ambiente costruito, uso della realtà virtuale per la ricostruzione di ambienti e oggetti”. Un esempio: “Officina Vanvitelli, fucina attraverso la quale studenti e dottorandi possono mettersi in contatto con le aziende per trasformare le loro idee in un prodotto finito”. L’incontro entra poi nel vivo e docenti e rappresentanti degli studenti si alternano per illustrare i vantaggi dei Corsi di Laurea a cui possono accedere le matricole. Su Architettura interviene il prof. Gianluca Cioffi: “L’architetto ha una formazione a 360 gradi. Per poter svolgere il suo lavoro deve avere conoscenze in materia di rilievo, storia dell’ambiente, impiantistica e materiali”. È all’interfaccia tra l’Architettura e l’Ingegneria Scienze e Tecniche dell’Edilizia, “un Corso Triennale che risponde ad una grande esigenza del nostro territorio: l’attenzione al costruito”, spiega Federica Petrongolo, al secondo anno, che consiglia: “Restate al passo con le lezioni e non abbiate timore di sperimentare”. Tra i relatori c’è anche Andrea Cuozzo, al secondo anno di Design e Comunicazione, che illustra il suo percorso travagliato: “Prima di scegliere Design e Comunicazione avevo provato a studiare Statistica ed Economia, ma non ero felice. Seguire la mia passione ha richiesto coraggio”. Raccontare correttamente l’oggetto e lo spazio che abita è il focus del Corso. Afferisce allo scintillante mondo della moda, oltretutto settore trainante nella regione Campania, Design per la Moda: “Non formiamo sarti, ma designer. Il nostro progetto non è il frutto di un semplice atto creativo, ma risponde a regole ben precise”, dichiara la prof.ssa Alessandra Cirafici, Presidente del Corso. Il momento più bello per uno studente? Lo coglie Alessio Chiara: “Vedere i nostri progetti esposti al termine delle lezioni. Da noi gli esami sono delle vere e proprie mostre”.

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

Articoli Correlati