Si premia il merito e si lavora per scongiurare gli abbandoni al primo anno

Scongiurare gli abbandoni e premiare il merito. È questo, da un po’ di tempo, il leitmotiv al Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Lo ribadisce il Direttore, prof. Furio Cascetta, a proposito delle iniziative e delle novità per il nuovo anno accademico all’interno di un Dipartimento che custodisce due anime culturali, quella industriale e quella informatica. Anche quest’anno, sono quattro le borse di studio messe al bando per studenti meritevoli, quattro premi per ogni anno accademico, due per l’area industriale e due per l’area informatica. “Abbiamo appena consegnato i premi di studio ai quattro studenti che si sono distinti nell’anno accademico 2015-2016 durante una breve cerimonia avvenuta nella Presidenza in presenza di docenti e rappresentanti degli studenti – racconta il prof. Cascetta – un’occasione per divulgare l’esempio degli studenti vincitori e per sottolineare quanto il Dipartimento sia attento ai suoi frequentatori”. Cinquecento euro cadauno è la somma in denaro che i ragazzi hanno ricevuto per essere entrati in graduatoria sulla base di una serie di indicatori di cui la giuria esaminatrice tiene conto nel mese di settembre, quando si giunge alla scelta della rosa dei premiati. Luigi Vetrella e Francesco Piccirillo (area informatica), Rocco Vitale e Salvatore Vertuccio (area industriale), questi i nomi degli studenti che hanno vinto perché soddisfano…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 26 gennaio (n.1/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati