Test d’inglese obbligatorio per alcuni Corsi di Laurea

138

Programmati tre appuntamenti per illustrare la prova che si terrà (on-line) a settembre

Lingua franca utilizzata nella comunicazione internazionale, potente strumento per l’affermazione nel mondo lavoro, in posizioni di rilievo. È l’inglese, unica lingua per cui L’Orientale prevede un test d’accesso obbligatorio che serve a valutare le competenze possedute in ingresso dagli studenti che intendono scegliere i Corsi di Lingue e Culture Comparate; Mediazione Linguistica e Culturale; Lingue, Letterature e Culture dell’Europa e delle Americhe (volendo inserire l’inglese come lingua di studio) o il Corso di Lingue e Culture Orientali e Africane (il cui piano di studi prevede due annualità obbligatorie di inglese, considerato una ‘strumento di lavoro’ a supporto dello studio delle altre due lingue curriculari). Anche quest’anno la prova si svolgerà a distanza, nelle date del 20 e 21 settembre.

A fornire tutte le informazioni necessarie, in occasione di un focus al termine della presentazione dell’offerta formativa, è la prof.ssa Katherine Russo, anglista, responsabile del Test. “Questo strumento, introdotto nel 2014, ci permette di erogare corsi di lingua inglese più stimolanti e motivanti potendo contare su classi dalle competenze omogenee”, dice. Del resto, “data l’importanza che riveste questa lingua, non ha senso studiarla se non si parte e non si arriva ad un buon livello di padronanza. Il Test, quindi, serve in primo lungo allo studente per capire se le sue conoscenze e competenze sono sufficienti per proseguire nello studio dell’inglese e per cominciare la propria carriera universitaria con il piede giusto. Ma non c’è da temere. La prova mira all’accertamento di un livello B1 (intermedio) secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue: “Nulla di eccessivamente complesso”, rassicura. La prova si articola in 60 quesiti a risposta multipla a cui rispondere in 60 minuti. I criteri di correzione sono: “1 punto per ogni risposta corretta, 0 punti per ogni risposta omessa e una penalità di -0.15 per ogni errore”. Si è ammessi allo studio della lingua al raggiungimento di un punteggio pari a 36/60. Chi volesse iscriversi a Lingue e Culture Comparate, Mediazione Linguistica e Culturale, Lingue, Letterature e Culture dell’Europa e delle Americhe, avendo raggiunto un punteggio compreso tra 30 e 35 punti, “dovrà sostenere una verifica al termine di un corso di recupero intensivo obbligatorio che si concluderà nei primi dieci giorni di ottobre. Al di sotto dei 30 punti, invece, non sarà considerato idoneo. Potrà comunque immatricolarsi ad uno di questi Corsi, ma scegliendo altre lingue”. Per quanto concerne il Corso di Lingue e Culture Orientali e Africane: Un punteggio compreso tra 0 e 35 comporta l’assegnazione di OFA, Obblighi Formativi Aggiuntivi, che dovranno essere colmati sempre attraverso un corso di recupero e una verifica”

Sarà possibile iscriversi al test dal 15 giugno fino al 5 settembre. Per svolgere la prova, spiega ancora la prof.ssa Russo, “sarà necessario dotarsi di una connessione internet stabile, un computer fisso o portatile e un altro device dotato di webcam. Il 13 settembre terremo una prova di collaudo in cui potrete assicurarvi che tutto funzioni”. Ulteriori focus dedicati al test si terranno il 10 maggio, 19 luglio e 6 settembre.