Per un radicale rinnovamento della didattica del diritto privato

Massimo Villone dalle colonne di “Repubblica” del 19 marzo 2014 lancia un accorato grido d’allarme per lo sconcertante fenomeno dell’emigrazione verso gli Atenei del Centro e del Nord dei giovani rampolli della borghesia napoletana che intendono iscriversi ad un Corso di Laurea in Giurisprudenza. Non credo che il fatto possa ascriversi a precise responsabilità degli atenei napoletani per la scarsa considerazione riservata dai docenti all’attività didattica. Ma non c’è ragione di non credere a quanto afferma Villone secondo cui “sono passati ormai più di 50 anni da che ho messo piede da studente nella Federico II. Orbene, i corsi per la laurea in Giurisprudenza erano in larga misura gli stessi di oggi. E per troppi insegnamenti anche il metodo era lo stesso”. Piuttosto c’è da rilevare che la prospettiva da cui è osservato il fenomeno, quello del mancato aggiornamento della didattica del diritto nella Federico II…
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli (10-2014) in edicola o in versione digitale all'indirizzo:
https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati