Consulenti filosofici, una nuova figura professionale

Sono stati prorogati al 30 novembre i termini per l’iscrizione al Master interateneo di II livello in ‘Consulenza Filosofica’, attivato presso la Facoltà di Lettere della Federico II, in collaborazione con gli Atenei di Pisa e  Cagliari. “Quella del consulente filosofico – spiega la prof.ssa Renata Viti Cavaliere, coordinatrice del Master giunto alla quarta edizione – è una figura professionale che trova ampio spazio nei Paesi dell’Unione Europea, e che si sta facendo strada anche da noi. Il suo ruolo, possiamo dire, è quello di rendere più ‘umani’ ospedali, uffici, carceri e scuole adoperando la filosofia come ‘medicina dell’anima’”. Oltre la filosofia (filosofia della mente, del linguaggio, della comunicazione, antropologia filosofica, etica e bioetica) “i consulenti filosofici devono seguire seminari nei quali si confrontano con gli esiti delle ricerche empiriche sulla vita (biologia, genetica, neuroscienze) e in particolare sul loro significato antropologico ed etico. Devono studiare antropologia culturale, scienze della cultura e fenomenologia dell’esperienza religiosa. Momento importante della formazione sono anche i seminari dedicati alla psicologia, alla psichiatria e alla psicanalisi. E’ importante, infatti, saper individuare l’ambito in cui il consulente filosofico può fornire le sue competenze, diverso da quello propriamente patologico in cui sono gli psicologi, gli psichiatri e gli psicanalisti a poter intervenire con i loro saperi specialistici”, aggiunge la docente.
Il Master, di durata annuale, si rivolge ai laureati quadriennali del vecchio ordinamento in Filosofia, Pedagogia o Scienze dell’educazione o in una Laurea Specialistica delle classi 18 S, classe 87/S, 96S, 17S, o ancora nella Laurea Magistrale in Filosofia e in Scienze pedagogiche, oppure ai laureati in Medicina (46/S).  Il costo è di 3500 euro.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati