Ingegneria Informatica rielegge il prof. Stefano Russo alla Presidenza del CCL

Elezioni al Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Il 22 settembre, con ventisei voti validi ed una scheda bianca, è stato riconfermato alla Presidenza per un altro triennio il prof. Stefano Russo, ordinario di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. “Ho accettato l’invito dei colleghi a proseguire il lavoro di riorganizzazione iniziato in questi anni e concluso con la definizione della Laurea Magistrale 270, visto il momento particolarmente delicato che stiamo vivendo”, dice il professore mentre illustra il programma e le priorità del suo mandato. Primo fra tutto, razionalizzazione del percorso didattico alla luce delle direttive ministeriali e della sofferenza di un settore, che per altro ha molte necessità. Nel corso del prossimo anno, due docenti andranno in pensione, depauperando ulteriormente l’organico. Se i ricercatori manterranno l’indisponibilità ad assumere incarichi didattici, alcuni insegnamenti potrebbero essere sospesi e, negli anni a venire, i Manifesti ricevere modifiche. Rischiano la sospensione anche gli insegnamenti non obbligatori presso altri Corsi di Laurea o Atenei. “Alcuni sono per noi insostenibili. È cosa nota che stiamo svolgendo dei colloqui con il Corso di Laurea in Ingegneria dell’Automazione per attivare un triennio comune ed in generale con tutto il settore dell’Informazione per mettere in campo delle sinergie”, sottolinea il prof. Russo. Altro punto di grande rilevanza: rafforzare le ricadute delle valutazioni studentesche sui docenti. Un messaggio ai colleghi: “la partecipazione è essenziale in un momento come questo”, e agli studenti: “anche se siamo in un momento di transizione in cui ci sono incertezza e apparente mancanza di chiarezza delle regole, gli studenti possono stare tranquilli. I crediti conseguiti verranno conservati, ci sarà ancora la possibilità di laurearsi bene”. 
 
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati