Manuale di napoletanità

    176

    Manuale di napoletanità

    di Amedeo Colella
    Codice ISBN: 9788897840015
    Edizioni: Ateneapoli srl
    Versione: Cartacea

    Prezzo: € 13,50
    La versione cartacea e’ disponibile ed in vendita nelle migliori librerie e SU QUESTO SITO CURATO DALL’EDITORE DEL LIBRO

    ACQUISTA ora ON LINE
    SPEDIZIONE GRATUITA compresa
    in 3 giorni lavorativi con SDA (nei giorni che precedono le festivita’ il corriere potrebbe ritardare).


    Per ulteriori informazioni contattare Ateneapoli editore al numero 081291166 o via e-mail all’indirizzo marketing@ateneapoli.it



    Scheda libro

    Sai chi sono ‘o Munaciello e ‘a Bella Mbriana? Perché si dice “se so’ rotte ‘e giarretelle?” Quando ci furono le quattro giornate di Napoli? E le due repubbliche napoletane? Perché Via Toledo si è chiamata Via Roma per 150 anni? Perché la cioccolateria Gay Odin si chiama così? Quante guglie ci sono nel centro antico di Napoli e perché furono erette? Perché si dice ricchione per indicare un gay? Chi sono gli otto Re di Napoli rappresentati in piazza Plebiscito? Cosa è la cazzimma? È vero che le stazioni della nuova metropolitana sono musei all’aperto? Cosa sono i paraustielli e la guallara? Se hai qualche lacuna culturale su Napoli e la napoletanità prova a recuperare con le lezioni semiserie di questo Manuale di napoletanità. Quando studiare? Ogni giorno, seduti sulla tazza del gabinetto. Questo libro ti regala pillole di cultura partenopea, curiosità, storia aneddoti, poesie, canzoni, frasi di teatro e di cinema da imparare a memoria per essere un buon napoletano. Tutta cultura (non esageriamo con le parole) che ruota intorno a Napoli. Trenta o quaranta righe al giorno, giusto la durata di una “seduta…”.

    Scheda Autore

    Amedeo Colella. Ricercatore senior del CRIAI di Portici (Napoli), centro di ricerca informatico promosso dall’Università Federico II. Appassionato degli studi storici, in particolare della storia di Napoli.