Con la primavera al Cus è tempo di premiazioni

Allo sbocciare della primavera al Cus si onora una tradizione: nella sala fitness si disputa l’annuale gara di pesi. Due le prove previste:  i pettorali su panca piana e il massimale, cioè il carico massimo che si riesce a sollevare in relazione al proprio peso corporeo. Il vincitore della competizione svoltasi il 19 marzo nella categoria ‘peso assoluto’ è uno studente di Sociologia, Roberto Manganiello, che è riuscito ad alzare ben 136 kg. Con soli due kg in meno si è classificato al secondo posto Giuseppe Costa, iscritto a Giurisprudenza. Angelo Danzi, studente di Farmacia, si è aggiudicato il primo posto nella categoria ‘peso relativo’, sollevando oltre una volta e mezzo il peso del proprio corpo. Sul secondo gradino del podio Vincenzo Sergi, iscritto alla Facoltà di Economia, sul terzo Dario Agosta.
Una più ampia e articolata premiazione si svolgerà l’11 aprile al Cus al termine dell’Assemblea ordinaria dei soci. In quell’occasione verranno consegnati riconoscimenti ai numerosi studenti che si sono aggiudicati una medaglia nei Campionati Universitari del 2007. Nella primavera dell’anno scorso le arti marziali sono state ben rappresentate dagli atleti napoletani. Per il karate un oro è andato a Diletta Falconieri, un argento a Ernesto de Sio e la medaglia di bronzo – in  diverse categorie – se la sono guadagnati Giuseppina Desiato, Luigi Scognamiglio, Antonio Piccirillo e Domenico Falcone. Per il judo verranno menzionati, durante la cerimonia, l’argento di Pasquale Iavazzo ed il bronzo di Cosimo D’Eboli e Fabio Dell’Anno, mentre per il taekwondo saliranno sul palco Giuseppe Iadicicco e Fabrizio Di Blasi, vincitori entrambi di un oro e Francesco Molisso e Filomena Gallone che hanno conseguito due bronzi. Un ulteriore riconoscimento andrà alla squadra femminile di kumite, detentrice di un oro. Oltre alle arti marziali, altre tre sono le discipline in cui gli studenti napoletani si sono fatti onore ai Campionati Nazionali. Nell’atletica leggera, Paolo Ciappa si è classificato al primo posto nei 3000 siepi e Tatiana Gabellone al secondo nei 5 km di marcia. Per quel che riguarda la scherma, il Cus Napoli si è fatto onore nella sciabola, con un primo posto di Maria Lamberti ed un terzo di Alessandro Tuccillo. Sul podio i partenopei sono saliti anche in uno sport molto praticato a livello amatoriale, il tennistavolo, con il doppio formato da Davide Gammone e Sigismondo De Marino, aggiudicatosi il bronzo.
La sera dell’11 verrà premiato non solo chi ha riportato successi nei Campionati Nazionali ma anche coloro che si sono distinti nella normale attività agonistica nella pallavolo maschile e femminile, nel calcio a 5 e nel basket: il quintetto cestistico, proprio l’anno scorso, è passato dalla prima divisione alla promozione.
Previste onorificenze anche per i più meritevoli del judo, del taekwondo, dell’atletica leggera e persino del fitness. “In questo settore i titoli verranno aggiudicati secondo parametri goliardici – anticipa Maurizio  Pupo, segretario generale del Cus – Saranno, ad esempio, consegnate le fasce di mister muscolo e miss palestra”. 
Manuela Pitterà
- Advertisement -





Articoli Correlati