Città dei Giovani, si parte dal logo e dalla home page

Dopo l’istituzione dell’Ufficio “Progetto e recupero del Real Albergo dei Poveri” che ha prodotto il master plan e dato l’avvio ai lavori di ristrutturazione dello storico                 palazzo di piazza Carlo III, l’Assessorato all'Urba­nistica del Comune di Napoli diretto dal Vicesindaco, prof. Rocco Papa passa alla fase successiva della Città dei Giovani più grande al mondo, una struttura che dovrà rispondere ai tre grandi temi d’uso quali opzioni organicamente vantaggiose rispondenti alle esigenze di tutela e di sviluppo anche occupazionale: cultura/formazione, accoglienza/ricettività e sviluppo/innovazione: il concorso di idee per la definizione del logo e della home page. 
“Un concorso aperto a tutti, professionisti e non perchè il fine dell’iniziativa è quello di cercare l’idea giusta ed adatta per rappresentare un progetto tutto volto alle nuove generazioni” sottolinea l’arch. Carmela Fedele direttrice dell’Ufficio  “Progetto e recupero del Real Albergo dei Poveri” che risponde alle nostre domande.
Come funziona il concorso?: “Il concorso di idee è aperto a tutti senza limiti di età, paese di origine, occupazione svolta, cultura, chi partecipa potrà scegliere di concorrere solo per la creazione del logo o solo per la creazione dell’homepage o per entrambi, da solo o in gruppo. La partecipazione è anonima. Stiamo già ricevendo moltissimi contatti, attualmente la maggiore richiesta di informazioni proviene soprattutto dal nord italia”.
Quali le caratteristiche dell’immagine da creare?: “Le proposte dovranno saper catturare l’attenzione ed essere accattivanti. Il logo identificativo della Città dei Giovani nel Real Albergo dei Poveri dovrà essere comprensibile ai giovani di tutto il mondo, sia nella sua componente grafica che nella eventuale componente scritta. La homepage della Città dei Giovani nel Real Albergo dei Poveri dovrà enfatizzare il senso dell’accoglienza, essere accattivante, accessibile in tempi rapidi a qualunque velocità di rete, esaustiva nelle informazioni utili”.
Perchè l’Albergo dei Poveri?:  “è un Monumento unico per impianto architettonico, dimensione e articolazione volumetrica. Il Comune di Napoli ha deciso di investire molto sui giovani e quella struttura, per dimensioni e posizione nella città è adatta a quell’uso. Conterrà spazi dedicati all’alta formazione, alle esposizioni, allo sport, all’artigianato, al commercio equo e solidate. Tutto quanto può essere utile per lo sviluppo dei giovani “
La scadenza per la consegna delle “idee”?: “il bando completo è pubblicato sul sito www.comune.napoli.it ed ha come scadenza il 16 maggio 2005”.
- Advertisement -





Articoli Correlati