Come trovare lavoro attraverso il web

Autenticità, differenziazione e visibilità: nella baraonda dei social network questi sono gli elementi per distinguere il proprio profilo professionale. Cambiati gli scenari lavorativi, le domande e le offerte di lavoro si avvalgono della rete internet, imparare ad usare questi nuovi strumenti di ricerca potrebbe rendere più agevole trovare un impiego. Il Servizio di Job Placement del Suor Orsola Benincasa il 20 marzo ha affrontato il tema nell’incontro “Personal Branding con LinkedIn. Come sviluppare contatti professionali per il Job Placement”. LinkedIn oggi si configura come il principale servizio web di rete sociale, gratuito, impiegato per lo sviluppo di contatti professionali. La Sala Villani che ha ospitato l’evento era gremita: studenti, laureati e professionisti di vari settori hanno presenziato all’incontro. “È la prima volta che un esponente di un social così importante tiene una lezione a Napoli – dice la prof.ssa Lucilla Gatt, Responsabile Job Placement – Occorre avvalersi dello strumento web con consapevolezza, i ragazzi non possono più usare i social solo per divertimento, ma devono concretizzare queste conoscenze. LinkedIn è un servizio utile, capace di immettere laureati e non in una serie di contatti lavorativi valevoli per l’immediato futuro”. Secondo la prof.ssa Gatt: “Le cose non piovono dal cielo, se si resta a casa ad aspettare la chiamata di lavoro, si rischia di restare immobili. Per questo occorre attivarsi e sviluppare le capacità di ricerca attinenti al network”. Il Placement, che da sempre si occupa di indirizzare i laureati ed i laureandi presso stage e tirocini, sta attualmente affrontando la nuova frontiera della ricerca del lavoro utilizzando il web. “Ci preoccupiamo di sviluppare la cultura della ricerca attiva, e non solo di proporre opportunità già schematizzate, con aziende nostre partner. Quest’incontro si propone di insegnare ai singoli individui come costruire il proprio personal brand, attraverso varie fasi. Il web marketing, il network sono le nuove tecnologie che dobbiamo insegnare a gestire”. E a tal proposito: “Vi saranno…
 
Articolo pubblicato sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n. 5/2015)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -





Articoli Correlati