In 5mila a UnisaOrienta

Previsti circa 5mila studenti medi a UnisaOrienta 2008, l’iniziativa promossa dal Centro per l’Orientamento e il Tutorato (Cot) dell’Ateneo di Salerno, nell’ambito del Progetto Schola2, in corso di svolgimento (31 marzo-4 aprile) presso il campus di Baronissi cui hanno aderito circa 100 scuole campane, calabre e lucane.
“UnisaOrienta- spiega la prof.ssa Mariagiovanna Riitano, Delegata all’Orientamento-  non è un progetto di orientamento generico, ma nasce per fornire informazioni precise e mirate ed agevolare la scelta degli studi universitari. La nostra, non è una operazione di marketing, ma un’iniziativa che risponde all’esigenza di chiarezza che sempre più giovani hanno, anche in seguito ai continui cambiamenti che sta subendo l’università italiana nel corso di questi anni. Il 70% dei nostri studenti porta per la prima volta il titolo di laurea in famiglia, quindi non possono essere guidati dai genitori in questa scelta”.
Durante i cinque giorni di UnisaOrienta i ragazzi del quarto e quinto anno delle superiori hanno incontrato i docenti universitari delle dieci Facoltà dell’Ateneo, ricevuto informazioni sui possibili sbocchi occupazionali, partecipato a workshop, laboratori, effettuato una simulazione dei test d’ingresso. “Siamo alla quinta edizione di questo evento e raccogliamo sempre più adesioni – sottolinea la prof.ssa Riitano-. Per ogni giornata è previsto l’intervento di circa trenta scuole, che hanno preventivamente prenotato, e che sono dirette a seguire seminari specifici tenuti dai singoli docenti delle nostre Facoltà, per una collaborazione totale di circa 20 docenti universitari. Inoltre, i ragazzi hanno la possibilità di svolgere i test d’ingresso che sono stati eseguiti lo scorso anno per i vari corsi di laurea e di poter parlare direttamente con i tutor per ulteriori chiarimenti”.
Quest’attività di orientamento in ingresso va vista, in realtà, non come un evento isolato ma come elemento di un sistema di servizi di orientamento in entrata, in itinere ed in uscita. Sono circa 40mila, infatti, gli studenti che hanno usufruito del Progetto Schola e dei servizi offerti dal Cot: test di autovalutazione on-line svolto da circa 25mila utenti;  test di valutazione delle capacità logico-matematiche ‘Archimede’ svolto da 1200 ragazzi; tutoring on line. Nell’ambito dell’orientamento in itinere rientrano anche il servizio di counseling psicologico e gli undici sportelli di tutorato del progetto Welcome and Tutoring. Per chi ha concluso gli studi, sono organizzati oltre venti corsi di orientamento alla carriera organizzati dalla singole Facoltà cui partecipano esperti provenienti dal mondo del lavoro o, ancora,  il servizio Tempo Reale  grazie al quale si crea un punto di contatto tra laureati, che possono lasciare un curriculum, e aziende, che inseriscono offerte di lavoro. 
- Advertisement -





Articoli Correlati