Argento con una sconfitta a tavolino, un infortunio ferma Emmanuele De Lucia

Si è piazzato secondo nel “girone nordico”, un tutti contro tutti che ha messo l’uno di fronte l’altro cinque lottatori, Emmanuele De Lucia, 23 anni, categoria 90 kg, sconfitto a tavolino nell’ultima gara. Ha dovuto arrendersi a un infortunio alla schiena patito nelle sfide precedenti. Resta il rammarico e il dubbio di come sarebbe andata senza quell’intoppo: “non sono soddisfatto. In passato ho vinto tre ori, gareggiando sia per Stile libero sia per Greco-Romana. Quest’anno, causa infortunio, ho preso parte solo allo Stile libero”. A L’Aquila il suo quarto CNU personale: “è una bella manifestazione. Il clima universitario è più disteso e amichevole rispetto ad altre competizioni federali”. Lottatore come il papà, per lo studio universitario Emmanuele ha scelto la carriera a Matematica. È iscritto al terzo anno: “passai i test sia per Matematica sia per Ingegneria. Scelsi la prima perché al Liceo mi ha sempre affascinato molto e ho partecipato a diverse gare”. Obiettivi per il futuro da sportivo: “continuare a viverlo come hobby”. Da matematico: “innanzitutto il traguardo laurea. Poi penserò alla Specialistica, magari nel ramo informatico”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati