De Vivo, neoPresidente del Corso in Economia e Commercio

Sessantaquattro anni, laureato in Giurisprudenza a Napoli, una lunga carriera in giro per l’Italia (Firenze, Modena) ed all’estero (Cambridge), dal 22 novembre il prof. Giancarlo De Vivo, docente di Macroeconomia, Economia Politica e Storia del Pensiero Economico, è il nuovo Presidente del Corso di Laurea in Economia e Commercio. “Mi sono sempre occupato poco degli aspetti organizzativi, ma in questo momento mi sembrava fosse importante”, dice il prof. De Vivo, eletto all’unanimità in seconda votazione (il Corso, in prima battuta, si era diviso su due candidati, i professori Alfredo Del Monte e Giancarlo Guarino). “Ci sono state due votazioni diverse ed ho tentato di rappresentare una mediazione”, afferma De Vivo che propone una sostanziale continuità con la precedente presidenza del prof. Guido Cella, in pensione dal primo novembre. “È un Corso di Laurea di successo che suscita interesse e mantiene una elevata qualità. Ha dei numeri sostenibili ma abbastanza ampi e credo che si dovrebbe continuare in questa direzione. Mi sono candidato anche contro una visione malthusiana ed eccessivamente restrittiva degli accessi. Siamo chiamati a soddisfare dei requisiti, sensati ma troppo restrittivi in una situazione in cui si abbassa l’età pensionabile, si contraggono i posti e si bloccano i concorsi. Questo poi solo per l’università pubblica, mentre quelle private dovrebbero chiarire quanto direttamente e non prendono dallo Stato”, afferma il professore. E poi cita l’esempio della Biblioteca di Dipartimento: “una delle più grandi del Mezzogiorno, ma da anni non può sottoscrivere abbonamenti”. Il mandato:  “una bella gatta da pelare ma confido nella collaborazione dei colleghi”.  
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati