Elezioni studenti: prime candidature e bozze di programmi

Si svolgeranno il 26 e 27 marzo le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche in tutti gli organi collegiali dell’Università Parthenope, per il biennio 2019/21. L’11 marzo si chiuderanno i termini per la presentazione delle liste.
Dovrebbero essere due i grandi schieramenti in campo, legati alle associazioni studentesche Parthenope Unita e Studenti per Uniparthenope. 
Mentre per questa ultima associazione non c’è conferma di candidature e programmi, per Parthenope Unita, che darà anche il nome alle liste a lei collegate e che ha visto in questi ultimi anni crescere i suoi associati e diramarsi in tutti i Dipartimenti, si può confermare che si presenterà con candidati in tutti gli organi, come ci spiegano i due rappresentanti uscenti ed ora in corsa per il Consiglio di Amministrazione, Ciro Vinaccia e Manuel Melandri. “Siamo riusciti a costruire una rete di rappresentanza che funziona molto bene e che ha lavorato in questi due anni in tutti i Dipartimenti e in tutti i Corsi di Laurea – commenta Manuel, senatore accademico in carica – Parthenope Unita ha raccolto molte adesioni e adesso, attraverso queste elezioni, vogliamo far spazio alle nuove leve che dovranno portare avanti il lavoro svolto da noi e consolidare questo progetto. Ci saranno, quindi, molti candidati iscritti al primo o al secondo anno per quanto riguarda i Consigli di Corso di studio: si tratta di ragazzi che hanno lavorato con noi in questi mesi e che per lo più hanno svolto rappresentanza studentesca anche alle superiori”.
Tanti gli obiettivi raggiunti vantati da Parthenope Unita, ma tante le sfide da raggiungere ancora, così come descritto nel programma elettorale che tiene conto delle esigenze generali dell’Ateneo e di quelle dei singoli Dipartimenti. “In questi anni abbiamo lavorato molto sulla didattica e possiamo dire adesso di aver raggiunto un’organizzazione ottimale sia sul versante degli appelli, che dei calendari esami o degli orari dei corsi – afferma Vinaccia, attuale membro del CdS – Bisogna insistere di più sulla comunicazione: ad esempio non tutti gli studenti sono a conoscenza dell’ascensore che collega Pacanowski con il Chiatamone e che invece è molto comoda. A questo proposito stiamo preparando una cartina con tutte le indicazioni sulla struttura di Monte di Dio”.
Una App di Ateneo e la Card Studenti sono tra le altre priorità dei candidati di Parthenope Unita. “Stiamo sviluppando un’applicazione per gli studenti che permetta di prenotare esami, consultare il calendario o gli avvisi direttamente dallo smartphone. Vorremmo, però, ricevere la sponsorizzazione dell’Ateneo per realizzarla”, spiega Giuliano Riccio, candidato in Senato Accademico e iscritto alla Magistrale in Sicurezza dei Dati e della Comunicazione. Poi  insiste anche su quelle che sono le problematiche che vorrebbe portare in Senato: “Per quanto riguarda la sede del Centro Direzionale ci batteremo per avere una manutenzione più frequente e continua sia dei servizi igienici che delle aule. Inoltre, vorremmo il prolungamento dell’orario di apertura della biblioteca fino alle 17 e anche il venerdì: si tratta di uno dei pochi luoghi tranquilli in cui si riesce a studiare, considerato che sono carenti le postazioni per lo studio nella struttura”.
“La riqualificazione degli spazi, come sta già avvenendo a Monte di Dio – aggiungono Vinaccia e Melandri – è una delle priorità della nostra associazione e tra le attività che svolgiamo c’è proprio la ricognizione tra le aule per verificare l’effettivo utilizzo delle stesse ed eventualmente segnalare agli uffici casi di sovraffollamento o di sovradimensionamento”. Gli ingegneri, poi, chiedono di poter avere più corsi di Specializzazione, ad esempio con la Sisco, o ancora corsi di e in inglese: “La conoscenza dell’inglese è fondamentale, ma c’è anche l’esigenza di più corsi di italiano per gli studenti incoming – spiega Riccio – Altra battaglia è quella per la velocizzazione del rilascio delle pergamene di laurea, per le quali oggi ci vogliono circa cinque anni”, denuncia.
“Riproporremo iniziative che hanno riscosso successo come i corsi BLSD e SAP, cercando di estenderli a tutti i Dipartimenti della Parthenope – parla così del programma invece Vinaccia – Inoltre speriamo di poter partecipare nuovamente al Contamination-Lab: esperienza molto utile e che adesso ci vede finalisti a Cagliari. Inoltre, è tra i nostri obiettivi organizzare sempre maggiori incontri, quali seminari e convegni, per attività extra curriculari e per l’acquisizione di crediti formativi. Per i ragazzi di Scienze Motorie, invece, punteremo su maggiori attività di stage e tirocini e già abbiamo in cantiere una convenzione con la palestra Imperium che ha ben 9 sedi sul territorio napoletano”.
Valentina Orellana
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati