Giurisprudenza, al Parthenope si raddoppia

E’ necessaria anche una predisposizione 
per le materie economiche
“La nostra Facoltà si distingue per la giovane età – la media è di 40/45 anni – del corpo docente. Seconda caratteristica: l’impronta economico-aziendale degli studi. Ci avvaliamo di professori specializzati in diversi settori. Un’offerta simile in Italia è presente solo alla Bocconi. Qui non si forma un giurista indirizzato solo alla carriera forense ma soprattutto un giurista d’impresa, capace di trovare occupazione nelle realtà aziendali”, spiega il Preside Federico Alvino. Altra particolarità, la didattica innovativa: “i docenti utilizzano internet e fanno ricorso a tecnologie avanzate per interloquire con gli studenti o scambiarsi materiale didattico”. La nuova sede a Monte di Dio: “32mila metri quadri con laboratori, aule, dipartimenti”. Tante  le collaborazioni con i Tribunali di Nola e Napoli. Previsti anche corsi di perfezionamento in discipline particolari quali: grafologia forense, cronista di strada, cronaca giudiziaria. 
“Un buon giurista deve prestare attenzione non solo alla formazione di base ma anche alle particolarità che si riscontrano nel vivere quotidiano – sottolinea il Preside – A volte i ragazzi hanno difficoltà ad apprendere i termini giuridici perché mancano le basi di educazione civica. Per questo occorre studiare bene il primo anno. Far proprie regole giuridiche comuni ma fondamentali vuol dire apprendere fin da subito il senso civico e poter poi ‘campare di rendita’ nel corso degli anni”. 
Il test di orientamento proposto alle matricole “non è obbligatorio ma consente di valutare il punto di partenza e di attivare percorsi ad hoc per chi non abbia ottenuto un risultato soddisfacente. Chi non parteciperà al test dovrà sostenere obbligatoriamente nel primo anno gli esami di Diritto Pubblico, Filosofia del Diritto e Diritto Privato”.
Un utile suggerimento ai diplomandi: “è necessario non solo amare il diritto; prevediamo molti esami di economia, quindi una cattiva predisposizione verso questa disciplina potrebbe comportare ritardi nella carriera universitaria”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati