L’Orientale orienta gli studenti medi con una giornata all’insegna della multiculturalità

Giunge alla sua quarta edizione OrientaleOrienta, la giornata di orientamento organizzata dal CAOT (Centro di Ateneo per l’Orientamento e Tutorato) dedicata agli studenti medi: il 27 febbraio l’Orientale aprirà  Palazzo Giusso a circa settecento ragazzi provenienti dalle scuole superiori di Napoli e provincia.
L’orientamento in entrata ha  assunto sempre più importanza negli ultimi dieci anni e negli atenei italiani i Centri di Orientamento sono diventati ormai parte integrante della struttura organizzativa. Così come all’Orientale dove il CAOT lavora affinché i ragazzi facciano la loro scelta per la vita con cognizione di causa e convinzione che si traduce in meno abbandoni, meno cambi di Facoltà, meno fuoricorso  e, quindi, tempi per la laurea più brevi e più risorse per le Università.
La giornata di OrientaleOrienta, allora, diventa un momento di incontro importante in cui le energie accademiche si concentrano per accogliere i giovani studenti medi interessati a ‘saperne di più’. Ospitati presso l’Aula Matteo Ripa, gli incontri avranno inizio verso le ore 10.00 con una prima parte dedicata a ‘Percorrere e riconoscere le culture: studiare il mondo all’università degli Studi di Napoli ‘L’Orientale’, quando verrà, dunque, illustrata l’intera offerta formativa dell’Ateneo attraverso l’intervento dei Presidi delle quattro Facoltà: Augusto Guarino (Lingue), Amedeo Di Maio (Scienze Politiche), Amneris Roselli (Lettere) e Agostino Cilardo (Studi Arabo Islamici e del Mediterraneo).
Durante la seconda parte della giornata, verso le 13.30, si aprirà, invece, una sessione d’incontro rivolta non solo agli studenti medi, ma anche ai giovani già iscritti all’Orientale: Riorientamento alla carriera- Lauree Specialistiche e Orientamento al lavoro.  I responsabili dei Servizi offerti dal CAOT illustreranno, infatti, il percorso quinquennale nel loro assieme, dando una panoramica su quella che è l’offerta didattica relativa alle lauree Specialistiche, e poi presenteranno i servizi di Orientamento al Lavoro perchè lo studente non viene abbandonato ma seguito in ogni tappa del suo viaggio fino all’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso stage o tirocini.
Per offrire ai giovani ospiti un momento di riflessione sulla multiculturalità e sulle culture altre, temi guida di tutta l’offerta formativa di Ateneo, si assisterà, alle ore 15.00, alla proiezione del film Persepolis, il film d’animazione del 2007, firmato da Marjanne Satrapi, che narra proprio la vita di una giovane iraniana e di come le sue condizioni di vita siano cambiate dopo la rivoluzione islamica guidata da Khomeini.
Valentina Orellana
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati