Mensa centrale, ad inizio 2006 la consegna

Mensa centrale del Federico II: i lavori di ristrutturazione, iniziati nell’estate del 2004, sarebbero dovuti completare entro fine anno. A che punto siamo? “Per Natale sarà possibile visitare la struttura. Ci sono state alcune varianti al progetto iniziale. La più rilevante è una statua di Lello Esposito – un’installazione di trenta bastoni color argento- che rappresenta la testa di Pulcinella”, spiega l’arch. Giovanni Multari, appena qualche anno fa studente fuorisede residente in Piazza S.Gaetano habituè della mensa e dei luoghi d’incontro del centro storico ed oggi affermato architetto (del suo studio il restauro del grattacielo Pirelli), che con il suo collega Corvino cura il coordinamento artistico dell’opera – la direzione dei lavori è, invece, dell’arch. Francesco Bocchino-.    
La mensa di via Mezzocannone, 14 sarà consegnata ad inizio 2006. “La parte edile è completata – informa Multari- E’ stato eseguito anche un lavoro di pulitura non facile. La pavimentazione è in pietra lavica. Lo slittamento della consegna è dovuto al restauro del sito, alla rimozione e ripulitura dall’amianto. Sono state eliminate le scale di sicurezza esterne. Anche se con piccole varianti i costi sono rimasti immutati”. La ditta che si occupa dei lavori è l’Edilatellana.
La struttura, lo ricordiamo, sarà trasformata in un centro polifunzionale: accanto alla mensa che produrrà 500 pasti giornalieri in sei turni consecutivi (non è previsto il turno serale) e ad un bar con annessa e emeroteca e centro internet, alcuni locali dedicati a sala lettura, ascolto musica, centro linguistico, proiezioni e manifestazioni pubbliche. 
Il piano terra sarà destinato all’utenza pubblica, il primo agli uffici ed al laboratorio linguistico musicale.
- Advertisement -





Articoli Correlati