Rinaldi probabile presidente

La data ancora non è stata fissata dal Rettore Fulvio Tessitore, ma con ogni probabilità nella seconda metà di novembre si riunirà per la prima volta il nuovo Consiglio degli studenti di Ateneo. Per la presidenza, Confederazione degli Studenti sembra destinata ad imporre il suo candidato, Antonio Rinaldi, già presidente del Consiglio degli Studenti della facoltà di Ingegneria. I numeri sono dalla sua parte: salvo sorprese avrà i voti dei 15 consiglieri confederati, ai quali potrebbero aggiungersi i 4 di Ateneo Studenti e qualcuno degli eletti in South Park. La Sinistra Giovanile ha invece 13 consiglieri. Gravitano a sinistra, ma si mantengono autonomi, i due eletti indipendenti ad Agraria.
Studente iscritto al Corso di Laurea in Ingegneria informatica, Rinaldi viene da Caserta, dove vanta solidi rapporti di amicizia con alcuni dei leader della destra di Terra di lavoro, tra i quali Antonio Mazzella, oggi nella direzione nazionale. Qualcuno aveva ipotizzato che potessero creargli problemi con alcuni degli esponenti della stessa Confederazione, ma così non è stato e Rinaldi si avvia in carrozza ad essere eletto. “Io non faccio parte di nessun partito e non sono in possesso di nessuna tessera- tiene a precisare- Ho collaborato con Azione Universitaria ed ho molti amici all’interno di quell’organizzazione, ma dipende anche dal fatto che a Caserta è molto forte e rappresenta uno dei riferimenti per chi voglia fare politica. Non credo proprio che possa suscitare perplessità nell’ambito di Confederazione, dove si guarda alla persona”. Il che consente la coabitazione, infatti, tra gli altri, di filoradicali (Tommaso Pellegrino), verdi (Francesco Borrelli, stretto collaboratore di Pecoraro Scanio, ed Alessia Guarnaccia), ex simpatizzanti di Azione Universitaria (Rinaldi, appunto). Aggiunge: “d’altra parte ad Ingegneria io ho avuto i voti anche di Ateneo Studenti e di alcuni dell’Unione degli Universitari”.
Il candidato presidente è ottimista e ritiene che il nuovo Consiglio degli Studenti possa svolgere un ruolo concreto, dopo il fallimento di quello precedente presieduto da Marco Cantelmi. “Vedo una situazione oggettivamente migliore. Il mio impegno, se risulterò eletto, sarà quello di cercare il dialogo con tutti. Il Consiglio può svolgere un ruolo importante, se funziona bene. Lo testimonia l’esperienza del Consiglio degli studenti di Ingegneria, al quale sia l’ex preside Gennaro Volpicelli sia quello in carica Vincenzo Naso hanno chiesto pareri in sede deliberativa”. La tradizionale scarsa affluenza degli studenti alle elezioni dei rappresentanti, secondo Rinaldi, non rappresenta un handicap, ai fini della rappresentatività degli eletti. Anzi, sottolinea: “questa volta siamo stati votati dal 12% degli aventi diritto”. In seno al Consiglio saranno tra l’altro eletti i rappresentanti degli studenti in Senato Accademico ed in Consiglio di amministrazione.
Fissate le date delle elezioni per i rappresentanti in seno ai Consigli degli studenti di facoltà, ai Consigli di facoltà ed al CUS. Si va alle urne il 12 ed il 13 dicembre.
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati