Tante aziende al Job Day del Demi Novità: c’è anche la Barilla

600-700 studenti di formazione aziendalistica e manageriale, 50-70 aziende di primaria importanza, nazionali e internazionali: sono gli ingredienti del Job Day, evento che il Dipartimento di Economia, Management e Istituzioni (Demi) organizza ogni anno con l’obiettivo di mettere laureati e laureandi in contatto con il mondo del lavoro. Alla sua quarta edizione, quest’anno la manifestazione si terrà mercoledì 8 maggio nell’aula A3 e vedrà l’ingresso di ulteriori aziende rispetto alle edizioni precedenti. “L’evento si consolida sempre di più perché le aziende sono felici di essere con noi in questo progetto calibrato sulle esigenze aziendali. Ogni anno registriamo nuovi ingressi: in questa occasione avremo la Barilla, grande scuola di marketing e punto di riferimento per gli studenti che si formano da noi – spiega il prof. Roberto Vona, Direttore del Dipartimento – Da un lato ci sono le aziende che vengono da noi perché interessate ai profili professionali che si formano nel nostro Dipartimento e dall’altro ci sono i giovani che hanno importanti opportunità di lavoro, sia in ambito nazionale che internazionale. Grazie al Job Day almeno un centinaio di studenti entra nel circuito lavorativo, anche con stage, tirocini che permettono di accedere, in un secondo momento, ad altre opportunità lavorative. Tra questi ci sono moltissimi laureati triennali che sono spendibili sul mercato del lavoro anche perché sono giovanissimi”. Il programma della giornata: “Le aziende si presentano a turno nella stessa aula perché vogliamo che gli studenti ascoltino tutte le presentazioni in modo da vagliare fino in fondo le opportunità che si presentano. Abbiamo la fortuna di avere manager di alto livello che in cinque minuti presentano l’azienda e che cosa questa può fare per reclutare e far crescere professionalmente uno studente. Dalle 14.30, poi, i nostri studi si trasformano in Headquarters delle aziende. Ogni manager si accomoda in uno studio e accoglie gli studenti che abbiamo preselezionato. Ogni azienda tiene circa una ventina di colloqui. Anche per loro è entusiasmante, ci dicono sempre che i nostri ragazzi sanno farsi apprezzare. Per loro è un’opportunità importante: piuttosto che inviare un curriculum che potrebbe essere cestinato, si presentano faccia a faccia con le loro competenze e caratteristiche emotive”. Come sostenere il colloquio con un’azienda: “Lo scorso Job Day abbiamo lanciato una piattaforma che permette l’incontro della domanda e dell’offerta e quest’anno sarà messa a disposizione degli studenti con tutte le funzionalità al completo. Si iscrivono in piattaforma sia le aziende, che si presentano e specificano quale profilo cercano e con quale caratteristiche, sia gli studenti che a loro volta indicano cosa desiderano. In base a questi dati gli studenti vengono abbinati alle aziende con cui sosterranno il colloquio. Ogni studente dovrà sostenere almeno tre colloqui sulla base degli abbinamenti, ma, sul momento, potrà proporsi anche ad altre aziende che hanno catturato il suo interesse e che sono sempre disponibili anche a colloqui non programmati”. L’iscrizione alla piattaforma non è sempre possibile, ma può essere effettuata in prossimità di eventi organizzati dal Dipartimento: “Gli studenti devono guadagnarsi l’iscrizione alla piattaforma con la partecipazione attiva. I loro nomi restano, inoltre, nella banca dati e le aziende possono continuare a cercare i profili a cui sono interessati”. 
Tante le aziende che prendono parte all’evento come KPMG, Kiton, Carpisa, Seda, Harmont&Blain, società di consulenza: “Questo evento è gratuito, il Dipartimento lo porta avanti con spirito di servizio totale, incentrato sul volontariato dei docenti e degli studenti delle associazioni studentesche che sono fondamentali per rendere l’evento penetrante nel mondo dei giovani attraverso attività di divulgazione e comunicazione”. 
Agli studenti sono stati proposti in preparazione all’iniziativa due seminari di formazione tenutisi uno a marzo e l’altro ad aprile. Quest’ultimo ha visto la partecipazione di Accenture, importante multinazionale di consulenza aziendale, AON, leader nel settore assicurativo, e AIDP, Associazione Italiana Direttori del Personale. Agli incontri hanno preso parte circa 200 studenti: “Questi seminari di avvicinamento sono un momento di conoscenza, ascolto, consiglio, confronto, informazione e partecipazione. Le imprese che partecipano spiegano come interagiscono con i giovani che si propongono loro e come fare per cogliere le opportunità che offrono. Fanno comprendere ai ragazzi come ci si comporta quando si fa un’attività di assessment, come devono muoversi al colloquio, come scrivere un buon curriculum, come valorizzarsi. Sono seminari di ascolto in cui le aziende, oltre ad illustrare gli atteggiamenti e le metodologie di selezione del personale, rispondono alle domande degli studenti che naturalmente non hanno ancora esperienza nell’interazione con le aziende. L’obiettivo è aiutarli a giocarsi al meglio l’opportunità del Job Day. L’anno scorso ne abbiamo organizzato uno, quest’anno due”. 
Carol Simeoli
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati