Turismo per i Beni Culturali, un Corso innovativo

Novità nell’offerta didattica del Suor Orsola Benincasa: da quest’anno a Napoli è attivato il Corso di Laurea Triennale in Turismo per i beni Culturali. Nasce nell’ambito dell’offerta formativa della Facoltà di Lettere presieduta dalla prof.ssa Emma Giammattei. Il Corso è centrato sulle nuove esigenze multimediali del management del settore turistico, ciò che manca in Campania per tradurre le potenzialità in concreto sviluppo. Laboratori, tirocini in azienda e servizi di tutoraggio e orientamento personalizzati, guideranno ogni studente alla laurea e al successivo ingresso nel mondo del lavoro. È questo il punto di forza del Corso che vanta una convenzione quadro con Confindustria-Aica, l’associazione nazionale delle grandi catene alberghiere, ed oltre cento accordi con grandi enti pubblici e privati, come sottolinea la Presidente del Corso di Laurea prof.ssa Paola Villani. Il percorso accademico, dunque, è stato costruito per le esigenze di chi vuole lavorare da professionista nel settore del turismo culturale. Oltre alle materie economiche, gli studenti acquisiranno conoscenze di sociologia, antropologia, storia dell’arte, letteratura di viaggio. La vera novità del Corso è l’arricchimento del corpo docente con professionisti ed esperti del mondo del lavoro, consulenti aziendali ed artisti, che si aggiungeranno ai docenti interni all’Ateneo (per citare qualche nome Stefano Francia di Celle, regista Rai; Franz Cerami, regista digitale; Felice Marinelli, Consulente Banca d’Italia; Palmiro Noschese, Direttore SolMelià-Italia s.p.a.) per guidare i ragazzi, i quali dovranno sostenere anche nuovi esami nelle discipline connesse alla valorizzazione del turismo culturale: tecnologie applicate alla creazione e promozione di itinerari turistici, gestione delle attività culturali, webmarketing e racconto cinematografico del territorio.
A conclusione del percorso di studio (20 gli esami complessivi nel triennio), i laureati potranno trovare sbocchi nell’ambito del turismo o della comunicazione turistica, nel campo dell’editoria tradizionale e multimediale come agenti di viaggio, ideatori e realizzatori di prodotti di editoria multimediale turistica, collaboratori per le Soprintendenze e per Enti pubblici e privati; inoltre imprenditori nel settore turistico e culturale, consulenti stampa e interpreti del territorio. La laurea garantisce l’accesso all’esame per l’iscrizione all’albo di accompagnatori turistici.
Le immatricolazioni saranno aperte fino al 7 novembre.
- Advertisement -





Articoli Correlati