Un consiglio del Preside: “Leggete”

“I Corsi in Economia si distinguono per la loro forte multidisciplinarità. Si affrontano materie di tipo economico, aziendalistico, giuridico, intersecate da conoscenze matematiche, statistiche ed informatiche, che non hanno la rilevanza che presentano in Facoltà come Ingegneria, ma una buona formazione matematica aiuta”, spiega il prof. Massimo Squillante, Preside della Facoltà di Scienze Economiche e Sociali (SEA) dell’Ateneo sannita. Basi matematiche e flessibilità sono dunque fra i requisiti più importanti richiesti a chi sceglie di intraprendere questi studi. “Molti studenti,  oltre a poco brillanti risultati in matematica, dimostrano anche difficoltà di comprensione del testo, perché non sono abituati a leggere. In tutte le occasioni di orientamento, ripeto sempre lo stesso consiglio: leggete! I fumetti e la televisione vanno bene, ma non sostituite la parola con il testo scritto”, prosegue il Preside che tiene a sottolineare lo sforzo di internazionalizzazione che l’Ateneo, in collaborazione con l’Azienda per il Diritto allo Studio (Adisu), sta facendo, soprattutto per chi sceglie di svolgere il tirocinio all’estero. “Abbiamo deciso di conservare lo stage esterno per tutti Corsi di Laurea, presso imprese, studi e pubblica amministrazione, in regione, in Italia e all’estero. Proprio di recente quindici studenti hanno partecipato ad una business-week a Danzica in Polonia”. Un consiglio prezioso per chi si iscriverà all’università: “essere pronti a fare esperienze fuori”.
Test di valutazione 
il 9 settembre
Due i percorsi di laurea offerti dalla Facoltà di Scienze Economiche e Sociali –SEA- dell’Ateneo del Sannio: Economia Aziendale, organizzato in due indirizzi, manageriale e professionale, che consente di accedere alla professione di dottore commercialista, ed Economia dei Servizi, articolato nei profili Economia dei servizi bancari finanziari e assicurativi, Economia dei servizi turistici, Economia delle amministrazioni pubbliche. Le successive lauree magistrali in Economia e Management ed Economia e Governance riprendono la stessa impostazione. L’accesso è libero ma è obbligatorio svolgere un test di valutazione (si terrà il 9 settembre, prevede una quota di iscrizione di 20 euro, le domande entro luglio), che non assegna debiti formativi, ma fornirà delle indicazioni sulla preparazione di base degli immatricolandi, soprattutto in ambito matematico. Le domande verteranno su argomenti di Logica, Matematica e Comprensione del testo. Coloro i quali avranno conseguito scarsi risultati alla prova di valutazione, avranno a disposizione un corso di recupero di Matematica che si svolgerà parallelamente alle lezioni di Metodi Matematici per le applicazioni economiche e finanziarie durante il primo semestre. È previsto inoltre un servizio di tutorato, anche on-line. I corsi cominceranno intorno alla metà di settembre.
- Advertisement -





Articoli Correlati