Bandi sugli ecosistemi e centri nazionali, “un eccellente lavoro di squadra”

“Abbiamo partecipato a varie iniziative, coordinandoci con il delegato alla Ricerca Lorenzo Marrucci. Per ora abbiamo scadenze legate ai bandi già usciti: ecosistemi e centri nazionali. Stiamo portando avanti un lavoro  attraverso i responsabili indicati dal Rettore per presentare componenti del Dipartimento all’interno dei progetti come proponenti”. Il prof. Luigi Paduano, Direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche della Federico II, insieme ai docenti, è impegnato in questa fase soprattutto nella predisposizione di proposte che possano concorrere al finanziamento di progetti nell’ambito del Pnrr. “Chimica – sottolinea Paduano – presenta buone potenzialità ed è per sua stessa natura abbastanza trasversale”. العاب قمار حقيقي Sono decine le proposte che sono state avanzate dal Dipartimento e che saranno vagliate dall’Ateneo e poi in ambito nazionale. “Riguardano – spiega il docente – il bando per i centri nazionali, che è stato pubblicato il 18 dicembre, quello per gli ecosistemi, uscito il trenta dicembre, e quello per i partenariati estesi atteso per marzo”. Aggiunge: “Si sta facendo un eccellente lavoro di squadra. Non solo perché c’è stato finora un importante e significativo coinvolgimento di tutte le componenti del Dipartimento, nessuna esclusa. È emersa anche la capacità di coordinarsi, di confrontarsi con l’idea eventualmente di accorpare e coordinare le proposte”. شرح لعبة بلاك جاك Ferme le lezioni, per lo svolgimento degli esami ed in attesa dell’inizio dei corsi del secondo semestre, che partiranno il 7 marzo, si lavora all’organizzazione delle elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche. “Credo che si svolgeranno – dice il prof. Paduano – tra la fine di febbraio ed i primi giorni di marzo. La speranza è che ci sia una discreta partecipazione, perché per noi docenti la possibilità di interloquire con una rappresentanza studentesca effettivamente rappresentativa è fondamentale. Aiuta a far circolare meglio le informazioni e ad avere il polso dei problemi, delle difficoltà e delle criticità sulle quali dobbiamo intervenire”. In primavera, poi, sarà redatto il piano della offerta formativa per il prossimo anno accademico: “Non ci saranno nuovi Corsi di Laurea, ma potrebbero esserci interventi e modifiche nell’ambito dei vari percorsi formativi. Senza, però, stravolgimenti o cambi radicali”.  Proseguono, intanto, le attività rivolte agli studenti delle scuole superiori per orientarli e per far conoscere loro quel che si studia e cosa si fa a Scienze Chimiche. Iniziativa che è nata nell’ambito del Piano Lauree Scientifiche varato alcuni anni fa dal Ministero dell’Università e che si propone di migliorare la conoscenza e la percezione delle discipline scientifiche nella scuola secondaria. Le attività a Chimica della Federico II sono coordinate dal prof. Oreste Tarallo. A marzo, per esempio, è previsto un seminario sulle microplastiche; a maggio uno sugli scarti come risorsa per la preparazione di bioplastiche. العاب قمار حقيقي Il progetto prevede anche la possibilità di attività in laboratorio,  ma queste ultime potrebbero essere trasferite on-line qualora lo richiedessero le misure di prevenzione del contagio da coronavirus. 

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

Articoli Correlati