A Giurisprudenza la tradizione si coniuga con la modernità

Studi di grande tradizione, moderni e tarati anche sulle nuove figure professionali di cui necessita il mondo del lavoro contemporaneo a seguito delle numerose trasformazioni che lo hanno investito. Si presentano così, e anche con delle novità, i Corsi di Studio di area giuridica, Triennali e Quinquennale a ciclo unico, erogati dai vari Atenei. Sulle novità introdotte dalla Federico II interviene la prof.ssa Roberta Alfano, docente di Diritto Tributario, in Commissione Orientamento: “Quest’anno ci sono stati una radicale modifica del nostro Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza e l’introduzione di un Corso di Laurea Triennale in Scienze Giuridiche”. Giurisprudenza “adesso ha tredici percorsi didattici tra cui optare dal quarto anno in base alle vostre inclinazioni, a seconda che vi sentiate portati, ad esempio, verso la professione forense o di giurista di impresa. È stato anche concordato, con i Dipartimenti di Economia, un percorso di eccellenza, che si attiva al quarto anno e che consente di acquisire, a chi vi accede, anche la laurea di Economia con un ulteriore anno di studio”. Scienze dei Servizi Giuridici nasce per venire incontro alle esigenze del mondo delle professioni e si articola nei curricula di Consulente del Lavoro, Giurista d’Impresa e Giurista del Terzo Settore. Illustra le innovazioni apportate alla quinquennale di Giurisprudenza per la Parthenope il prof. Luca Baratta: “La novità appena introdotta consiste nella possibilità di scegliere, al quinto anno, uno tra cinque indirizzi. L’obiettivo è preservare l’anima storica del corso, con una formazione di base nelle materie giuridiche a cui si va ad aggiungere l’apporto fornito da discipline economico-aziendali, socio-politologiche nonché una grande attenzione alle nuove tecnologie dal momento che, qualunque sia la professione che svolgiamo, ormai siamo vincolati dalla presenza di Internet”. Il Dipartimento eroga anche il Corso Triennale in Scienze dell’amministrazione, dell’organizzazione e della consulenza del lavoro e la Magistrale in Management Pubblico oltre che una serie di percorsi post lauream. “Da noi troverete un’offerta che coniuga qualità e uno sguardo sempre vigile e concreto alle trasformazioni del mondo delle professioni”, conclude il docente. “Abbiamo un unico Corso di Laurea in Giurisprudenza a numero chiuso – esordisce la prof.ssa Roberta Metafora, docente di Diritto Processuale Civile al Suor Orsola Benincasa e delegata all’orientamento del Dipartimento di Scienze Giuridiche – In aggiunta ai percorsi di Giurista per le Pubbliche Amministrazioni, Giurista d’Impresa, Giurista delle Tecnologie, abbiamo attivato un quarto indirizzo dedicato a chi voglia intraprendere la carriera in Magistratura”. Sono molti, infatti, gli studenti che “al Sud, si cimentano con questo difficile concorso. L’obiettivo è fornire competenze specifiche in materia civile, penale e amministrativa, interconnettendo tra loro queste discipline”. È delegata all’orientamento del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Vanvitelli la prof.ssa Marianna Pignata, docente di Storia del Diritto. Sul Corso quinquennale: “perché la formazione non rimanga teorica, abbiamo pensato di attivare già al quinto anno esperienze di stage e tirocini, attività di taglio teorico-pratico – e ancora – Il Dipartimento ha anche delle convenzioni internazionali, con Spagna e Brasile, per il titolo di Double Degree”. La Triennale in Scienze dei Servizi Giuridici “ha un taglio più professionalizzante e si articola nei curricula Diritto e Management dello Sport, Scienze dell’Investigazione e della sicurezza e un curriculum più istituzionale”.

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati