A Medicina “c’è davvero necessità di presenza”

Anche la Scuola di Medicina e Chirurgia si sta muovendo in direzione di una ripresa in presenza delle sue attività. In partenza, dal 5 ottobre Medicina e Chirurgia, dal 12 Odontoiatria e Protesi Dentaria e dal 19 le Professioni Sanitarie. “L’idea è quella di avere il primo anno tendenzialmente in presenza e probabilmente sarà necessaria l’introduzione di doppi turni per alcuni corsi – precisa la prof.ssa Antonella Scorziello, Coordinatrice del Collegio degli Studi di Medicina – Anche dal secondo anno in poi sarà prevista la frequenza e ci stiamo organizzando per offrire una didattica a distanza in sincrono”. Le aule sono state sanificate: “saranno occupate al 50% e si provvederà ad assegnare quelle più grandi ai corsi con maggiore affluenza, anche in questo caso dando la precedenza ai primi anni”. Si cercherà “di venire incontro a tutte le esigenze senza far perdere il senso di questi Corsi di studio in cui c’è davvero necessità di presenza, tra frequenza dei reparti, attività di tirocinio, la clinical rotation per gli studenti di Medicina. Siamo in fase di ripartenza anche per queste attività, anzi in alcuni casi i tirocini sono già ripresi”. Le matricole, intanto, riflettono sul da farsi. Sono state pubblicate le graduatorie per l’ammissione alle Professioni Sanitarie, mentre per Medicina si dovrà attendere la prossima settimana.

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati