A Psicologia un’aula virtuale dove gli studenti incontrano tutor e colleghi

Due interessanti iniziative promosse dal Dipartimento di Psicologia, pensate per fornire un sostegno concreto agli studenti, specialmente in un periodo difficile come quello che l’università sta vivendo da un anno a questa parte: “TutoRoom”, uno spazio virtuale perennemente attivo, e il webinar “Tesi di laurea: come iniziare?”, previsto per il 26 febbraio, alle ore 14.30. Entrambe le iniziative si svolgeranno sulla piattaforma Microsoft Teams. “La prima cosa che a causa della pandemia è venuta meno è la socialità – racconta la prof.ssa Paola Spagnoli, associata di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni e referente all’orientamento e tutorato del Dipartimento – Per questo abbiamo deciso di dedicare uno spazio che emulasse il momento di incontro davanti alle macchinette del caffè, tappa usuale in Dipartimento per staccare la spina. Gli studenti hanno bisogno di interagire tra di loro per potersi consigliare, sostenere, incoraggiare e questo è un modo, sebbene non sia la stessa cosa, per imitare una sorta di normalità”. L’incontro è tra gli studenti cosiddetti ‘senior’, cioè i veterani del Dipartimento, e quelli di tutti gli altri anni che sulla piattaforma Teams, collettivamente o individualmente, possono esprimere i propri dubbi e le proprie perplessità. “Abbiamo aperto quindi due canali, uno per la Triennale e uno per le Magistrali, nei quali gli studenti possono interagire tra di loro e con i tutor”. Il webinar del 26 febbraio, invece, “nasce per fornire un aiuto concreto a tutti coloro che stanno per concludere il proprio percorso di laurea e che trovano difficoltà nella redazione della tesi. Viviamo in un periodo storico molto particolare, in cui per esempio è molto difficile dedicarsi a lavori di tesi sperimentale, perché gli spostamenti sono limitati”. E non è solo questo il problema! “In genere, a meno che non vi sia una passione alla base, gli studenti trascorrono tre o cinque anni senza scrivere e sostenendo soltanto esami orali, motivo per cui trovano poi ostica la stesura della tesi. Abbiamo pensato quindi a un seminario online, interattivo, in cui gli studenti possano far tesoro delle tematiche trattate”, conclude la docente.
Ad occuparsi di entrambe le iniziative è Dalila De Vita, al secondo anno del dottorato in Scienze della mente che svolge in Dipartimento servizio di tutorato: “il TutoRoom si propone di fornire agli studenti un appoggio di tipo orizzontale a causa della pandemia. Molti studenti si sono trovati nella condizione di non sapere come e dove reperire informazioni, e questo è specialmente vero per le matricole, che per pochissimo tempo hanno potuto vivere il Dipartimento. Il ruolo di noi tutor sarà quello di guidare e consigliare gli studenti grazie alla nostra esperienza e, naturalmente, ascoltare le loro istanze”. E non per ultimo, il TutoRoom ha anche lo scopo “di divulgare le tante e interessanti iniziative che il Dipartimento eroga, come ad esempio quella del webinar sulla stesura della tesi di laurea”. E a proposito di questa iniziativa, Dalila spiega: “Si tratterà di un incontro in cui si affronteranno i temi della scelta del tipo di tesi – se compilativa o sperimentale –, della ricerca delle fonti, della struttura dell’elaborato, della stesura della bibliografia. Infine, verrà lasciato ampio spazio ai partecipanti per delle esercitazioni pratiche”. L’idea di un seminario di tutoraggio “nasce dagli stessi studenti, che più volte hanno fatto richiesta di un’iniziativa come questa, che peraltro non è alla sua prima edizione. Lo stesso tipo di seminario si tenne infatti alcuni anni fa e lo scorso anno accademico abbiamo organizzato un incontro sulla ricerca bibliografica; tutto questo sta ad indicare l’attenzione del Dipartimento, inteso come associazione di docenti e studenti, verso tutti i suoi componenti. Nessuno viene lasciato indietro”.

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati